Amministrazione Trasparente

l Decreto Legislativo 33 del 2013 prevede l’istituzione e i contenuti minimi della presente sezione allo scopo di favorire la trasparenza,intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni.

La trasparenza dell’operato pubblico consente:

  • di realizzare forme di “controllo sociale”;

  • di attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza,imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell’utilizzo delle risorse pubbliche;

  • di migliorare le performance delle pubbliche amministrazioni;

  • di preservare l’integrità e prevenire fenomeni corruttivi.

I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Cos'è l'amministrazione trasparente

La trasparenza, nel rispetto delle disposizioni sul segreto di Stato, d'ufficio, e statistico e di protezione dei dati personali, concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell'utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione.

È condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonché dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto ad una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino. È strumento di diffusione della cultura della legalità e di prevenzione e contrasto della corruzione e della cattiva amministrazione.

I dati, le informazioni e i documenti contenuti nella presente sezione, denominata “Amministrazione trasparente”, sono pubblicati in conformità a quanto disposto dagli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, ai sensi dell'articolo 1, comma 35 della L. 6 novembre 2012, n. 190 ("L. anticorruzione") come previsto dal decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 successivamente modificato dal decreto legislativo 25 maggio 2016 n. 97. La sezione "Amministrazione trasparente" è strutturata secondo le previsioni di cui all’Allegato 1 della Delibera ANAC n. 1310 di data 28 dicembre 2016 ("Prime linee guida recanti indicazioni sull'attuazione degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel d.lgs. n. 33/2013 come modificato dal d.lgs. n. 97/2016").

Open data e riutilizzo dei dati

vedi: Linee guida del Garante in materia di dati personali

I dati pubblicati on line non sono liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque finalità. L'obbligo previsto dalla normativa in materia di trasparenza di pubblicare dati in "formato aperto", non comporta che tali dati siano anche "dati aperti", cioè liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque scopo.

I dati personali pubblicati in questa sezione sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e decreto legislativo 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Enti controllati

SEZIONE IN AGGIORNAMENTO - Si comunica che diversi collegamenti ("links") inseriti all'interno della sezione "Enti Controllati" (che facilitano solamente la navigazione tra le varie pagine che compongono la presente sezione), devono ancora essere ripristinati al fine di "configurarli" alla nuova versione del sito dell'Amministrazione.

La sezione “Enti controllati” facente parte dell'area Amministrazione trasparente, è strutturata nelle seguenti quattro sotto-sezioni, così come previste dall'allegato al D.Lgs. 33/2013.

  • Enti pubblici vigilati
  1. Elenco degli enti pubblici vigilati
  2. Acer "Rimini"
  3. Asp "Valloni Marecchia"
  4. Destinazione turistica Romagna
  5. Ipab "Asilo d'infanzia Ceccarini"
  • Società partecipate
  1. Elenco delle società partecipate (direttamente)
  2. A.M.R. s.r.l. consortile
  3. Lepida s.c.p.a.
  4. P.M.R. s.r.l. consortile
  5. Rimini Holding s.p.a.
  6. Riminiterme s.p.a.
  7. Uni.Rimini s.p.a. consortile

          Provvedimenti

  1. Obiettivi sul complesso delle spese di funzionamento
  2. Obiettivi strategici assegnati;
  3. Gestione delle partecipazioni (compresi i provvedimenti relativi alla revisione delle partecipazioni).
  • Enti di diritto privato controllati
  1. Elenco degli enti di diritto privato controllati 
  2. Anthea s.r.l.
  3. Amir Onoranze Funebri s.r.l. (controllata da Anthea s.r.l.)
  4. Amir s.p.a.
  5. C.A.A.R. - Centro Agro-Alimentare Riminese - s.p.a. consortile
  6. Riminiterme Sviluppo s.r.l.
  • Rappresentazione grafica

A queste sezioni previste dal D.Lgs. 33/2013 e dettagliate successivamente dall’allegato 1 della delibera dell’Autorità Nazionale AntiCorruzione (ANAC) n. 1310 del 28/12/2016, sono state affiancate volontariamente le seguenti ulteriori sezioni:

Sottosezioni

Interventi straordinari e di emergenza

Ultimo aggiornamento

16/06/2021, 12:50