Continuano le donazioni al centro ‘Mir:rimini per l’Ucraina’: in occasione delle festività pasquali, tante uova e colombe pasquali da parte di diversi privati da devolvere alle famiglie ucraine

Continua l’attività del centro ‘Mir: Rimini per l’Ucraina’ che, lo scorso fine settimana, ha organizzato, per la seconda volta, insieme ad altre associazioni locali, una raccolta alimentare presso alcuni supermercati del territorio.

Continua l’attività del centro ‘Mir: Rimini per l’Ucraina’ che, lo scorso fine settimana, ha organizzato, per la seconda volta, insieme ad altre associazioni locali, una raccolta alimentare presso alcuni supermercati del territorio.

Una spesa solidale che ha visto la partecipazione di oltre cinquanta volontari e che si è conclusa con il riempimento di diversi scatoloni – contenenti alimenti, prodotti per bambini e per l’igiene – destinati alla comunità ucraina di Rimini e alle strutture alberghiere dove stanno alloggiando alcune famiglie di profughi.

In parallelo, proseguono anche le svariate donazioni da parte dei privati, che confermano quanto il centro ‘Mir: Rimini per l’Ucraina’ stia diventando sempre di più un punto di riferimento per quelle cittadine e quei cittadini che vogliono dare una mano alla popolazione ucraina di Rimini. Ultime in ordine cronologico, i ‘regali’ da parte della pasticceria Rinaldini e da AIL (Associazione Italiana leucemie), che in vista delle vacanze di Pasqua, hanno consegnato al Mir numerose colombe e uova pasquali da devolvere ai profughi scappati dalla guerra.

мир (MIR): Rimini per l'Ucraina

Tavolo di coordinamento del terzo settore con sede in via Marecchiese 193 (Protezione civile) finalizzato ad aiutare e stare al fianco della comunità ucraina in questa difficile fase. Una realtà nata allo scopo di sostenere e integrare l'impegno del terzo settore, con l’obiettivo di mettere in rete la filiera di assistenza (organizzazioni di volontariato, realtà filantropiche e associazioni di promozione sociale) attraverso un lavoro organizzato e strutturato, in modo tale da rispondere alle necessità e problematiche dei profughi giunti nel territorio riminese. Contatti: numero di telefono 800 106 300; indirizzo mail protezionecivile@comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

15/04/2022, 11:58