Rappresentanti del Comune presso gli enti partecipati e non partecipati

Iter preliminare necessario per designare o nominare un rappresentante del Comune di Rimini negli organi amministrativi e di controllo degli enti (partecipati o non partecipati) nei quali il Comune ha facoltà di nomina o di designazione. Pubblicazione degli atti di conferimento e della documentazione presentata dal candidato "rappresentante". Dichiarazione annuale di assenza di incompatibilità (ex art. 20 co. 2 del D.Lgs. 39/2013) alla carica di "amministratore" ricoperta nell'organo amministrativo di un ente esterno, presentata dai rappresentanti. Elenco dei rappresentanti in carica nell’anno di riferimento e relativi compensi assegnati.

Descrizione

Di seguito è illustrato l'iter che il Comune di Rimini applica per la nomina o la designazione di propri rappresentanti negli enti esterni, la cui relativa documentazione è pubblicata nelle seguenti sezioni:

  1. Avviso nomine/designazioni rappresentanti del Comune presso gli enti partecipati o non partecipati;

  2. Accettazione alla carica proposta - Modelli di dichiarazione;

  3. Documentazione relativa ai rappresentanti del Comune

 

1) Il Comune invita i cittadini interessati a candidarsi in qualità di "rappresentanti" del Comune presso enti esterni

L'Amministrazione invita coloro che possiedono i “requisiti soggettivi” stabiliti dall’articolo 4 degli “Indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune presso gli enti, attribuite al Sindaco dall'articolo 50 del D.Lgs.18.08.2000, n.267”, a presentare la propria candidatura a rappresentante del Comune di Rimini in seno agli organi amministrativi e di controllo degli enti esterni.

Avviso nomine/designazioni rappresentanti del Comune presso gli enti esterni

 

2) Il Comune propone un incarico a colui che si è candidato a "rappresentante"

I cittadini che si sono iscritti all'"Elenco dei candidati" per rappresentare il Comune di Rimini negli enti esterni, nel momento in cui ricevono la proposta per il conferimento di un incarico (da "amministratore" o da "controllore" in un determinato ente esterno), devono preventivamente (ovvero prima di essere designati o nominati con apposito decreto del Sindaco) accettare formalmente l'incarico propostogli, dichiarando (per iscritto) l'assenza di cause che potrebbero impedire il conferimento all'incarico e, successivamente allo stesso, la compatibilità con tale incarico.

Accettazione alla carica proposta - Modelli di dichiarazione

 

3) Il Comune conferisce l'incarico

Ricevuta la dichiarazione (di cui al precedente punto "2") sottoscritta dal designato e verificata l'assenza di impedimenti alla nomina ed allo svolgimento dell'incarico proposto al candidato, il Sindaco gli conferisce ufficialmente  l'incarico (prevedendone anche la  possibile revoca, a norma degli "Indirizzi" di cui al precedente punto "1"), adottando un apposito decreto di nomina o di designazione [1], che sarà successivamente trasmesso all'ente esterno nel quale il rappresentante svolgerà l'incarico conferito. Al decreto si allega quale parte integrante dello stesso, la dichiarazione del designato/nominato.

Colui che è stato nominato componente ("amministratore") di un organo amministrativo di un ente, deve produrre annualmente la dichiarazione prevista dall'art. 20 comma 2 del D.Lgs. 39/2013, ovvero deve confermare l'assenza di cause di incompatibilità alla carica che svolge.

Tutti gli atti prodotti dall'Amministrazione e la documentazione presentata dal rappresentante, devono essere pubblicati - sul sito del Comune conferente gli incarichi [2] - secondo quanto previsto dagli "Indirizzi di nomina" (approvati dal Consiglio Comunale di cui al precedente punto "1") e, dove compatibile, nel rispetto delle disposizioni contenute nell'articolo 20 del D.Lgs. 39/2013. Pertanto, nella pagina sotto indicata, vengono pubblicati:

  • Il decreto del Sindaco, comprensivo della dichiarazione rilasciata dal designato a seguito della richiesta (di cui al precedente punto "2") ad accettare l'incarico proposto;
  • la dichiarazione annuale dell'amministratore in carica, con la quale conferma l'insussistenza di cause di incompatibilità all'incarico che svolge;
  • l'elenco dei rappresentanti in carica nell’anno di riferimento, con l'indicazione dei compensi assegnati. 

Documentazione relativa ai rappresentanti del Comune

______________________

  • [1] Il rappresentante designato (a differenza di quello "direttamente" nominato) con il decreto del Sindaco, è ufficialmente investito della carica propostagli, solo dopo l'approvazione (nomina) della sua designazione da parte dell'Assemblea dei soci (o altro organo similare) dell'ente nel quale svolgerà l'incarico per il relativo mandato (per la durata stabilita dal relativo statuto).
  • [2] Colui che è nominato amministratore, deve presentare, all'ente nel quale svolge l'incarico, la documentazione richiesta dall'art. 14 del D.Lgs. 33/2013, qualora l'ente sia assoggetto alle disposizioni contenute nel citato decreto.

Accedi al servizio

UFFICIO AL QUALE RIVOLGERSI PER INFORMAZIONI: 

U.O. Organismi Partecipati

tel. 0541/704451 - 704471

e-mail: organismipartecipati@comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

14/07/2022, 17:21