Cos'è

La licenza di pesca sportiva autorizza l’esercizio della pesca sportiva o ricreativa ed è costituita dalla ricevuta di versamento della tassa di concessione in cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore, il suo codice fiscale nonché la causale del versamento.


In caso di controlli da parte delle autorità preposte, la ricevuta deve essere esibita unitamente a un documento d’identità valido.


La licenza di pesca è valida per tutto il territorio nazionale, secondo quanto previsto dalla legislazione statale in materia.


La licenza di pesca sportiva non è richiesta per:

  • coloro che su incarico o espressa autorizzazione della Regione o degli enti territorialmente competenti svolgono catture di esemplari di fauna ittica nell’ambito di interventi programmati dalla pubblica amministrazione o nell’ambito di programmi di studio o di ricerca;
  • addetti a qualsiasi impianto di piscicoltura durante l’esercizio della loro attività e nell’ambito degli impianti stessi;
  • minori di anni dodici se accompagnati da un maggiorenne munito di licenza di pesca o esentato ai sensi del presente articolo;
  • minori di anni diciotto, se in possesso di attestato di frequenza a un corso di avvicinamento alla tutela della fauna ittica e dell’ecosistema acquatico e all’esercizio della pesca, organizzato dalle associazioni piscatorie;
  • coloro che abbiano superato il sessantacinquesimo anno di età;
  • soggetti di cui all'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);
  • stranieri per la partecipazione a competizioni sportive;
  • pesca a pagamento;
  • pesca in spazi privati.

Nota bene: la validità di queste esenzioni sui territori diversi dall'Emilia-Romagna va verificata localmente.

La licenza di pesca rilasciata nelle altre regioni e nelle Province autonome di Trento e Bolzano ha validità sul territorio della Regione Emilia-Romagna.

 

A chi si rivolge

Destinatari

L'esercizio della pesca è consentito a coloro che sono in possesso di una delle seguenti licenze:

  • licenza di tipo A: (rilasciata a coloro che esercitano la pesca come professione);
  • licenza di tipo B: autorizza i residenti in Emilia-Romagna all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa per un anno (365 giorni), a decorrere dal giorno del versamento della tassa di concessione;
  • licenza di tipo C: autorizza i cittadini italiani e stranieri all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa per 30 giorni, a decorrere dal giorno del versamento della tassa di concessione. Il suo onere è pari al 30 per cento del costo della tassa di concessione annuale prevista per la licenza di tipo B.

Accedi al servizio

Come si fa

Si può ritirare il bollettino postale precompilato di versamento della tassa di concessione regionale presso l'ufficio caccia e pesca del comune.

Costi e vincoli

Costo della tassa di concessione regionale: 

  • licenza di tipo B: Importo di Euro 22,72 da versare sul C/C n. 116400 intestato a Regione Emilia Romagna tasse concessioni regionali e altri tributi;
  • licenza di tipo C: Importo di Euro  6,82 da versare sul C/C n. 116400 intestato a Regione Emilia Romagna tasse concessioni regionali e altri tributi;

Compilare il bollettino indicando i dati anagrafici del pescatore e nella causale il tipo di licenza (licenza di pesca tipo B - licenza di pesca tipo C)

Area di riferimento

Uffici

Caccia e pesca
via Marzabotto 25 - 47922 Rimini
Orari:

lunedì 8:00 - 12:00
martedì 8:00 - 12:00
mercoledì 8:00 - 12:00
giovedì 8:00 - 12:00
venerdì 8:00 - 12:00

Telefono:

+39 0541 704798

Email:
elettorale@comune.rimini.it
PEC:
direzione1@pec.comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

07/05/2021, 14:59