Cos'è

Il servizio riguarda le segnalazioni di cittadini circa la presenza di coperture e altri materiali contenenti amianto in posa in cattivo stato di conservazione (il materiale posizionato sul suolo viene classificato come rifiuto e trattato come tale dal Settore Infrastrutture e Qualità Ambientale - U.O. Qualità Ambientale).

Il rischio amianto non è rappresentato dalla semplice presenza del materiale in sè ma dalle possibile dispersione delle fibre nell’aria che provengono principalmente da materiali friabili (quali ad esempio isolanti dei tubi delle stufe, pannelli isolanti e guarnizioni di centrali termiche). Nelle lastre piane o ondulate in cemento-amianto, utilizzate come copertura in edilizia, l’amianto è inglobato in una matrice non friabile che, quando è in buono stato di conservazione, impedisce il rilascio spontaneo di fibre. Dopo anni dall’installazione tuttavia, le coperture subiscono un deterioramento per azione delle piogge acide, degli sbalzi termici, dell’erosione eolica e di organismi vegetali, che determinano corrosioni superficiali con affioramento delle fibre e conseguente possibile liberazione di queste nell'aria.

Accedi al servizio

Come si fa

Non sono previsti requisiti particolari: chiunque ne abbia interesse può inoltrare segnalazioni.

Occorre inoltrare il modulo relativo alla segnalazione della presenza di amianto debitamente compilato e sottoscritto con allegata fotocopia del documento di identità del sottoscrittore, e preferibilmente, idonea documentazione fotografica all'Ufficio Igiene e Sanità tramite PEC oppure posta elettronica non certificata agli indirizzi di seguito indicati: mariantonietta.soldati@comune.rimini.it; maura.pollini@comune.rimini.it

Cosa serve

I cittadini interessati a presentare una segnalazione devono compilare il modulo in tutti i campi obbligatori (indicati con *).

Anche se non è obbligatorio, è molto importante per una efficace e celere gestione della segnalazione allegare al modulo fotografie da cui sia facile capire l'esatta collocazione della copertura, il contesto in cui si trova ed il suo stato di conservazione.

Tempi e scadenze

I tempi di gestione e di conclusione del procedimento non sono rigidamente definitiv dalla normativa e sono sostanzialmente differenti in funzione del diverso stato di conservazione delle coperture oggetto di esposto, che emergerà dalle valutazioni dei proprietari e dall'esito dell'analisi del concreto rischio sanitario a carico del Dipartimento di Sanità Pubblica dell' Azienda Ausl.

Si rimanda per una conoscenza più approfondita del procedimento e delle relative tempistiche alle disposizioni di cui alle Linee Guida Regionali del 25 marzo 2010 per la valutazione delle coperture in cemento amianto e per la valutazione del rischio ed alle Linee di indirizzo per la gestione delle segnalazioni e dei siti individuati dalle mappature locali relative alla presenza di materiali contenenti amianto” emanate in data 18/11/2019 dalla Regione Emilia-Romagna e dell' ANCI Emilia- Romagna.

Ultimo aggiornamento

22/03/2021, 10:03