ATTIVITÀ PRINCIPALE - FUNZIONI ATTRIBUITE: La Destinazione turistica “Romagna (Province di Ferr

DESTINAZIONE TURISTICA ROMAGNA (Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini)

ENTE PUBBLICO STRUMENTALE DEGLI ENTI LOCALI - PESO IN ASSEMBLEA ASSEGNATO AL COMUNE DI RIMINI: 9,53%

ATTIVITÀ PRINCIPALE - FUNZIONI ATTRIBUITE: La Destinazione turistica “Romagna (Province di Ferrara, Forlì- Cesena, Ravenna e Rimini)” svolge le funzioni previste dalla legge regionale n. 4/2016, e ogni altra funzione in materia turistica conferita dalla Regione o dagli Enti pubblici aderenti. La Destinazione Romagna si concentra su nuovi prodotti riconducibili ad una destinazione ampia e unitaria, ne segue la promozione, la valorizzazione e la promo-commercializzazione sui mercati italiani, assorbendo anche quelle attività che erano proprie delle Unioni di prodotto, che hanno concluso la propria attività con il 2016, ed in collaborazione con APT Servizi che svolge un ruolo di coordinamento per prodotti tematici trasversali su più Destinazioni turistiche, in particolare per i mercati esteri. La Destinazione elabora e gestisce il Programma turistico di promozione locale di area vasta con cui potranno essere finanziati gli IAT, il materiale informativo e i siti digitali di comunicazione. 

 

LEGALE RAPPRESENTANTE: Andrea Gnassi

CONTATTI:

  • Sede legale: presso APT Servizi srl, in Piazzale Fellini n.3 - 47921 RIMINI
  • C.F./P.IVA: 91165780403
  • Tel.: 0541/716414
  • Fax: 0541/ 716241
  • Pec: Romagnaturismo@legalmail.it
  • Email: 
  • Sito: https://destinazioneromagna.emr.it/

COSTITUZIONE E TERMINE

  • Data di costituzione: è stata istituita con deliberazione di Giunta regionale n.212 del 27/02/2017 su proposta delle Province di Rimini, di Forlì-Cesena, di Ravenna e Ferrara,.
  • Data termine: illimitata

NOTE RELATIVE ALL'ADESIONE DEL COMUNE IN DESTINAZIONE TURISTICA: Gli enti territoriali soci non detengono quote di partecipazione al capitale di Destinazione Turistica: pertanto non può essere considerato un vero e proprio organismo "partecipato" dal Comune di Rimini. A ciascun ente territoriale partecipante è però attribuito un numero di voti, che corrisponde al peso nell’assemblea della destinazione turistica, determinato tenendo conto dei seguenti criteri:

a) Numero di presenze turistiche (parametro prioritario con un valore del 40%);
b) Numero di posti letto (parametro prioritario con un valore del 40%);
c) Popolazione (con un valore del 10%);
d) Estensione territoriale (con un valore del 10%);
 
COMPAGINE DEGLI ENTI TERRITORIALI PARTECIPANTI al 11/08/2017consultabile nel box degli allegati
 
COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI AMMINISTRATIVI E DI CONTROLLOconsultabile nel box degli allegati (scheda "Dati generali e Organi")

STATUTO VIGENTE: consultabile nel box degli allegati

BILANCI:

​RAPPRESENTANTI DEL COMUNE: Il Comune di Rimini non nomina e non designa direttamente alcun rappresentante.