OGGETTO DELLE LINEE GUIDA 1.1) I soggetti e le attività che intendono collocare temporaneamente f

Linee guida per la collocazione di vasi e fioriere su suolo pubblico nel Centro Storico di Rimini

OGGETTO DELLE LINEE GUIDA

1.1) I soggetti e le attività che intendono collocare temporaneamente fioriere o vasi sul suolo pubblico nel centro storico di Rimini devono attenersi alle presenti linee guida. Per centro storico si intende come da strumenti urbanistici la parte di città ricompresa tra le antiche mura medievali delimitata dalle vie dei Bastioni, borghi compresi.

1.2) La collocazione temporanea di vasi o fioriere sarà soggetta a preventiva autorizzazione dell'Ufficio COSAP ai sensi del vigente regolamento in materia di occupazione di suolo pubblico nel rispetto delle linee sotto rappresentate.

1.3) I vasi e le fioriere poste lungo una stessa via o piazza dovranno essere coordinati tra loro, le varie attività commerciali potranno presentare progetti unitari che prevedano uguali forme, materiali e colori dei vasi. In mancanza di accordi sarà l'ufficio arredo urbano ad indicare la tipologia e i colori dei vasi.

1.4) I vasi o le fioriere che non rispettano le presenti linee guida, posizionati con autorizzazioni di occupazioni di suolo pubblico in corso di validità dovranno essere rimossi o sostituiti allo scadere dell'autorizzazione stessa. Le attività commerciali che intendono posizionare vasi o fioriere su solo pubblico in vie ove sono già presenti vasi coordinati dovranno attenersi alla forma, colori e dimensioni dei vasi presenti.

1.5) I vasi potranno essere ancorati alle pareti degli immobili, previo assenso dei proprietari, mediante staffe viti ecc, dovranno essere comunque rimovibili e non potranno essere ancorati su suolo pubblico.

1.6) Sono esclusi dalla presente disciplina i vasi collocati all'interno delle occupazioni di suolo pubblico per  la somministrazione di alimenti e bevande (dehors)  oggetto di autorizzazione specifica rilasciata dall'Ufficio COSAP.

 

FORME

2) I vasi e le fioriere dovranno avere forme a tronco di cono  tronco di piramide  dritte o rovesciate, cilindro, parallelepipedo anche arrotondato (vedi esempi indicativi ma non esaustivi).

I vasi potranno avere nella parte alta fasce o elementi di decoro.

Forme diverse potranno essere autorizzate dall'ufficio Arredo Urbano

 

DIMENSIONI

3) Si individuano le dimensioni massime e minime dei vasi:

  • hmax dal piano di calpestio cm120 ( C )
  • hmin dal piano di calpestio cm 70  ( C )
  • dimensione massima proiezione misurata a terra cm 50x50 (A-B)
  • diametro massimo pari a 50 cm (per vaso circolare)

Misure diverse potranno essere autorizzate dall'ufficio Arredo Urbano.

Sarà consentito posizionare sulla parte frontale targhette o iscrizioni che identifichino l'attività commerciale, il numero civico e/o il nome della via o della piazza prospicente l'attività (vedi foto).

 

COLORI

4) I vasi e le fioriere di qualunque materiale e forma essi siano devono rispettare la seguente tabella colori concordata con la competente Soprintendenza.

E' preferibile l'utilizzo di colori quali il marrone tipo corten o il grigio antracite al fine di uniformare i vasi e le fioriere con gli arredi pubblici presenti nel centro storico.

Colori diversi dovranno essere valutati dall'Ufficio Arredo Urbano e autorizzati dalla competente Soprintendenza.

 

MATERIALI

5) I vasi e le fioriere possono essere dei seguenti materiali:

  • metalli verniciati
  • acciao tipo corten o verniciatura simil corten si consiglia di trattare l'acciaio corten con antidilavamento o cera d'api al fine di renderlo liscio e non lasciare tracce di ruggine.
  • resine o plastica rigida (preferibilmente finitura opaca)
  • cemento lisciato,  pietra o geopietra

Sono vietati vasi in legno di conifera o legni esotici in quanto recano un effetto non idoneo ai luoghi , sono soggetti a viraggio dei colori, ad esfoliazione e necessitano di continua manutenzione.

Sono inoltre vietati vasi in graniglia o similari.

 

ESSENZE ARBOREE

6) Nei vasi dovranno essere collocate essenze arboree, si allegano alcuni esempi di essenze consigliate al fine di uniformare le scelte e facilitare la manutenzione.

Essenze diverse potranno essere collocate nei vasi valutando la posizione, l'esposizione e la possibile manutenzione al fine di garantire comunque la conservazione delle stesse per tutto l'anno.

Per tutte le essenze si raccomanda la manutenzione, l'innaffiamento e la cura al fine di garantire un piacevole risultato estetico.

 

Per ulteriori chiarimenti tecnici

  • U.O Qualità Urbana Ufficio Arredo Urbano  Arch. Nicola Bastianelli tel. 0541 704934

Per autorizzazione occupazione suolo pubblico

  • Ufficio COSAP Paolo Parma tel. 0541-704322