A chi si rivolge

Destinatari

Soggetti pubblici e privati

Relativamente alle tipologie progettuali riportate nell'elenco B.3 della L.R. 4/2018, opere e progetti di competenza dell'amministrazione comunale

Cosa serve

L'istanza deve essere corredata della seguente documentazione in formato digitale (i file dovranno essere sia in formato PDF che in formato PDF con firma digitale di dimensioni entro i 15 MB in quanto vige l'obbligo di pubblicazione sul sito internet dell'Autorità competente):

  • lo studio preliminare ambientale contenente le informazioni sulle caratteristiche del progetto e sui suoi probabili effetti significativi sull'ambiente redatto in conformità alle indicazioni contenute all'allegato IV-bis della Parte Seconda del decreto legislativo n. 152 del 2006, che richiedono, tra l'altro, l'indicazione delle motivazioni, delle finalità e delle  possibili alternative di localizzazione e d'intervento nonché delle previsioni in materia urbanistica, ambientale e paesaggistica e di tutti gli elementi necessari a consentire la compiuta valutazione degli impatti ambientali;
  • la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 2000, del costo di progettazione e realizzazione del progetto;
  • la dichiarazione di assolvimento pagamento imposta di bollo dell'istanza presentata;
  • la ricevuta di avvenuto pagamento delle spese istruttorie;
  • l’avviso al pubblico; 
  • la dichiarazione se il progetto elencato nell'Allegato B.3 ricade in zone in cui si applicano i criteri e le soglie individuate nel Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del 30 marzo 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 84 dell’11  Aprile 2015 e comunicazione del criterio specifico in cui eventualmente ricade;
  • la lista di controllo debitamente compilata.

Costi e vincoli

Le spese istruttorie da versare all'Autorità procedente, previste ai sensi dell'articolo 31 della L.R.4/2018, sono definite dalla Regione Emilia Romagna con propria Delibera di Giunta Regionale 1226 del 12/07/2019, l'importo per la procedura di screening viene calcolato come specificato di seguito: 

0,02 % valore dell’opera (costo previsto di progettazione + costo di realizzazione dell'opera oggetto di screening ambientale) per un minimo di 500,00 € ed un massimo di 10.000,00 €  

Tempi e scadenze

I tempi del procedimento sono definiti dall'articolo 19 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.

Entro 5 giorni dalla data di presentazione dell'istanza l'Autorità competente effettua la verifica di completezza

Conclusa la verifica di completezza la documentazione viene pubblicata sul sito internet dell'Autorità competente per 30 giorni consecutivi

Entro i successivi 45 giorni l'Autorità competente rilascia il provvedimento

Area di riferimento

Uffici

Valutazione Impatto Ambientale (VIA)
Via Francesco Rosapina, 21 2 piano  47923 - Rimini
Orari:

su appuntamento

Secondo le vigenti misure di contenimento dei contagi da covid-19, l'accesso del pubblico all'ufficio è vietato per qualsiasi operazione che possa essere svolta a distanza (telefono, posta elettronica, videoconferenza) ed è in ogni caso soggetto a regole e limitazioni.

È pertanto richiesto di prendere preventivamente appuntamento con il personale.

Telefono:

+0390541704707

Email:
qualitaambientale@comune.rimini.it
PEC:
dipartimento3@comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

14/06/2021, 09:43