Venerdi 13 marzo, ore 18.30 Biblioteca Gambalunga, Rimini Anna Simone I talenti delle donne.

SAPIENZA CONTRO VIOLENZA - SECONDO INCONTRO

Venerdi 13 marzo, ore 18.30
Biblioteca Gambalunga, Rimini

Anna Simone
I talenti delle donne. L’intelligenza femminile al lavoro (Einaudi 2014)
introduce Ilaria Raimondi

 

Da Susanna Camusso a Ilaria Cucchi, da Emma Bonino a Norma Rangeri, ventuno profili esemplari di donne (a loro modo) straordinarie, per una riflessione equilibrata e ricca di sfaccettature sul presente e, soprattutto sul futuro del femminile.
Tra storie di vita e pensieri, ventuno donne autorevoli raccontano il proprio percorso, per dimostrare quanto le loro singole biografie, le loro esperienze e le loro scelte siano irriducibili alle narrazioni di superficie che, per fortuna o per sfortuna, a seconda delle circostanze, toccano l’universo femminile. Un mosaico di testimonianze, casi esemplari e riflessioni di ampio respiro – dai rapporti di potere al mondo del lavoro, dal gender gap alla leadership – per dimostrare come possa essere possibile, nonostante tutto, per passione e per talento, riuscire a fare ciò che si desidera anche se si è donne. Questo libro – scrive l'autrice - prende le mosse da un desiderio e da una necessità. Il desiderio è quello di intersecare piú voci di donne piene di talento e di passione per quel che fanno – donne spesso assai diverse tra loro – con una narrazione che cerca di leggere le trasformazioni del presente evitando il piú possibile la retorica della vittimizzazione o, al contrario, l’esaltazione di un femminile da cui estrarre solo plusvalore economico.
Le protagoniste del volume: Lea Battistoni, Emma Bonino, Isabella Bossi Fedrigotti, Susanna Camusso, Eva Catizone, Ilaria Cucchi, Alisa Del Re, Franca Dente, Silvia Landra, Carmen Leccardi, Marcella Lucidi, Lea Melandri, Loretta Napoleoni, Laura Olivetti, Marina Piazza, Laura Puppato, Norma Rangeri, Lucrezia Reichlin, Chiara Saraceno, Patrizia Sentinelli, Roberta Turi.

anna simone

Anna Simone insegna Sociologia giuridica all’Università degli studi di Roma Tre. Ha svolto e svolge numerose ricerche sulle migrazioni contemporanee e sul genere, concentrandosi prevalentemente sugli elementi di comunanza tra sessismo e razzismo nel “post-patriarcato”. E’ stata animatrice del Centro Interdipartimentale di ricerca sulle culture di genere dell’Università di Bari, dell’ex inserto domenicale “Queer” del quotidiano Liberazione, della rete nazionale No-Cpt e del sito www.storiemigranti.org e ora del sito zeroviolenzadonne.org. Scrive e collabora con numerose riviste. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: I corpi del reato. Sessualità e sicurezza nella società del rischio (Mimesis 2010), Divenire sans papier. Socioantropologia dei dissensi metropolitani (Mimesis 2010), Sessismo democratico. L’uso strumentale delle donne nel neoliberismo (Mimesis 2012) e Suicidi. Studio sulla condizione umana nella crisi (Mimesis 2014).

 

Il ciclo di incontri è promosso dal Coordinamento Donne Rimini onlus, in collaborazione con la Casa delle Donne del Comune di Rimini, la Biblioteca civica Gambalunga, la CGIL e l’Istituto di Scienze dell’Uomo.

Per informazioni: Casa delle donne, tel. 0541 704545 – Biblioteca civica Gambalunga, tel. 0541 704486.