Pianificazione generale e Controllo di gestione Indirizzo: Corso d'Augusto 154 (3°piano

Pianificazione generale e Controllo di gestione

Pianificazione generale e Controllo di gestione

Indirizzo: Corso d'Augusto 154 (3°piano)

Telefono: 0541 704249 - 704495

 

L’Ufficio Pianificazione generale e controllo di gestione, allocato all’interno del Settore Internal Audit, si occupa della programmazione dell’Ente, sia di carattere strategico che operativo.

Il controllo strategico e gestionale rappresenta una priorità per tutte le imprese, siano esse private o pubbliche. In maniera particolare nell’ente pubblico permette di verificare la congruità tra indirizzi programmatici stabiliti ad inizio mandato e azioni attuate, nonché la verifica delle condizioni di efficienza ed economicità dell’azione amministrativa.

Il processo di controllo è svolto nelle seguenti fasi:

  • Codifica degli obiettivi di mandato;
  • Definizione obiettivi strategici e operativi;
  • Misurazione periodica dei risultati;
  • Analisi degli scostamenti tra obiettivi e risultati;
  • Rendicontazione annuale e di fine mandato sulle performance raggiunte.

 

L’Ufficio si è occupato, nel periodo 2003-2008, di rendicontazione sociale, predisponendo il Bilancio Sociale per gli anni 2003-2008 ed il Bilancio di Mandato per il periodo 2011-2006.

Tale attività è stata sostituita dal ciclo di gestione della performance (D Lgs. 150/2009), predisposizione di Piani e Relazioni annuali sulla performance organizzativa e dalla Relazione di fine mandato (D. Lgs. 149/2001).

Predispone il Referto annuale sull’attività di controllo (artt. 198 e 198 bis del Tuel), nonché il Referto sul funzionamento dei Controlli interni (art. 148 del Tuel). Effettua l’attività di monitoraggio sui provvedimenti di acquisto di beni e servizi, predisponendo apposita relazione annua al Ministero dell’Economia e delle Finanze (L. 488/1999).

Inoltre, più recentemente, ha sviluppato l’attività di programmazione in materia di trasparenza amministrativa (D. Lgs. 33/2013) e di supporto alle attività per la prevenzione della corruzione (L. 190/2012).