Zonizzazione acustica

Il piano conosciuto con l'acronimo di ZAC, è stato adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 47 del 11/06/2015 e apporvato con delibera di Consiglio Comunale n. 15 del 15/03/2016.

Gli elaborati vigenti, consultabili in queste pagine, sono stati integrati e modificati con i seguenti procedimenti comportanti variante alla ZAC:

Progetto per la riqualificazione urbana e ambientale e per il recupero delle vocazioni identitarie dei luoghi dell'area turistica di Rimini nord. Approvazione localizzazione e progetto fattibilità tecnica ed economica in variante agli strumenti urbanistici vigenti - Procedimento unico ai sensi dell'art. 36 ter e successivi della L.R. 20/2000. -  Approvata con delibera di C.C. n° 42 del 10/08/2017.
Piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici - scuola elementare Montessori. Approvazione localizzazione e progetto fattibilità tecnica ed economica in variante agli strumenti urbanistici vigenti - Procedimento unico ai sensi dell'art. 36 ter e successivi della L.R. 20/2000. -  Approvata con delibera di C.C. n° 60 del 11/10/2018.
Varianti specifiche al Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE) e alla Zonizzazione Acustica Comunale (ZAC) finalizzate a favorire il trasferimento di proprietà dell’area privata in via Fada a fronte dell’acquisizione di una porzione di area pubblica equivalente in via Lagomaggio, di cui all’accordo ex art. 18 L.R. n. 20/2000 – Approvazione varianti RUE e ZAC rispettivamente ai sensi: dell’art. 4 della L.R. 24/2017 e dell’art. 3 della L.R. 15/2000. - Approvata con delibera di C.C. n° 27 del 09/05/2019

Nella sezione Archivio è possibile consultare gli elaborati non più vigenti.

La zonizzazione acustica è uno strumento di pianificazione che permette di limitare il deterioramento del territorio dal punto di vista dell’inquinamento acustico, e consiste nella classificazione in 6 zone del territorio comunale: da aree particolarmente protette (classe 1) ad aree esclusivamente industriali (classe 6), attraverso aree residenziali, commerciali, ad intensa attività umana, ecc.; ad ognuna di queste classi corrispondono dei limiti di rumore, diurno e notturno.