Certificati di destinazione urbanistica (C.D.U.)

19 Marzo 2020 - Disposizioni su Certificati di Destinazione Urbanistica

L'articolo 103 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 ha determinato che ai fini del computo dei termini relativi allo svolgimento dei procedimenti amministrativi, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si deve terner conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020.

Pertanto nel periodo sopra indicato (23/2/2020 - 15/4/2020) i Certificati di destinazione Urbanistica (CdU) non rilasciati al 17/03/2020, il cui termine di rilascio scadeva nel medesimo tempo saranno differiti al 15 aprile prossimo.

Si precisa inoltre che,ai sensi dell’art. 30 del DPR 380/2001 e smi i CdU hanno validità di un anno dalla data di rilascio ma, in forza del comma 2 del citato articolo 103 i Certificati scaduti tra il 31/1/2020 e 17/3/2020 tornano ad avere efficacia fino al 15 giugno 2020. La proroga è comunque applicabile salvi interventi di modifica agli strumenti urbanistici successivi al rilascio del certificato stesso.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Il Certificato di Destinazione Urbanistica (C.D.U.) è un documento rilasciato dal Comune contenente la destinazione urbanistica relativa ad un'area.

Selezionando i tasti nella parte destra della pagina è possibile avere informazioni più dettagliate su cos'è il CDU, chi può richiederlo e come, quanto costa e quali sono i tempi di rilascio.

E' inoltre possibile scaricare il modello di richiesta e verificare lo stato del CDU.

Ai fini dell’applicazione delle norme anticorruzione e per garantire omogeneità e trasparenza nell’azione amministrativa, relativamente al rilascio dei CDU si è descritta la procedura standard per lo svolgimento dell’attività degli uffici. Le operazioni che vengono effettuate dalla presentazione al rilascio sono descritte sotto forma di elenco o check-list, esse sono le medesime a prescindere dal tipo di certificato (ordinario, storico, successione, urgente).

Ai sensi dell’art.40 del DPR 445/2000 e smi “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa” i certificati di destinazione urbanistica (CDU) prodotti:

- a soggetti privati riportano, a pena di nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi";

- alla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono validi e utilizzabili solo nei rapporti con i privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del suddetto DPR.