L'inquinamento acustico è disciplinato dal "Regolamento per la tutela dall'inquinamento acustico" ap

Rumori molesti / rilevazione fonometrica

L'inquinamento acustico è disciplinato dal "Regolamento per la tutela dall'inquinamento acustico" approvato con delibera di CC. n 12 del 17/2/2005. Esso contempla le attività rumorose relative a:

  • cantieri(artt. 4-6)
  • attività agricole e di giardinaggio (art. 7)
    (cannoncini sonori antistormo: l'uso è consentito dall'alba al tramonto. Nel periodo estivo non è consentito dalle ore 13 alle 15; l'uso di macchinari per il giardinaggio è consentito nei giorni feriali escuso il sabato negli orari 8-13 e 15-19 e nei giorni festivi e il sabato negli orari 9-12 e 16-19)
  • manifestazioni (artt. 8-9)
  • uso di altoparlanti (art. 10)
  • emissioni sonore disturbanti (art. 11)
    (grida o urli inconsulti; uso, oltre i limiti della normale tollerabilità di segnalazioni acustiche quali sirene, clakson, ecc.; non impedire gli strepiti di animali; il suono delle campane dalle ore 21 all'alba)
  • vigilanza sugli avventori degli esercizi pubblici (art. 12)
  • giochi rumorosi (art. 13)
    (Nel periodo invernale sono vietati negli orari 13-15 e 22-6 nei cortili, nelle aree comuni delle case di civile abitazione e nei luoghi di convivenza come alberghi, case di cura ecc.)
  • mestieri rumorosi (art. 14)
    (carico-scarico merci nei centri abitati dalle ore 24 alle 6)

Il Regolamento fissa gli orari entro cui è possibile effettuare le varie attività rumorose, i valori limiti di emissioni sonore e le sanzioni.

Relativamente alle manifestazioni l'ordinanza n. 91781 del 1/6/05 denominato " Regolamento comunale per l'inquinamento acustico. Zone, limiti orari ed autorizzazioni" dispone delle deroghe sugli orari.

PROCEDURA per eventuali SEGNALAZIONI:

Qualora un cittadino sia infastidito da schiamazzi, segnalazioni acustiche, disturbi di animali, può richiedere l'intervento della Polizia municipale facendo una segnalazione all'URP del Comune di Rimini tramite il servizio "Segnala" o, in caso di urgenza alla Sala Radio della Polizia Municipale (Tel. 0541 22666).

Il cittadino che vuole una verifica fonometrica può inviare una segnalazione al Sindaco il quale, se lo riterrà opportuno, potrà richiedere l'intervento dei tecnici di Arpa Agenzia Regionale Prevenzione e Ambiente  (Sezione Provinciale di Rimini - Via Settembrini, 17/D - Rimini - Tel. 0541 319202)  per i rilevamenti fonometrici del caso.
I rilevamenti sono gratuiti rientrando fra le attività istituzionali di Arpa. 
Qualora il cittadino intenda, invece, agire privatamente può interpellare un libero professionista (tecnico competente in acustica) per le rilevazioni fonometriche del caso a pagamento.
 

In caso di rumore superiore ai parametri consentiti dalla legge, verrà inoltrato un verbale ai gestori dell'esercizio o al responsabile della fonte del rumore, oltre all'eventuale sanzione accessoria prevista.

Normativa: 

- Ordinanza n. 91781 del 1/6/2005
- Regolamento comunale per l'inquinamento acustico Zone, limiti, orari ed autorizzazioni
- Regolamento per la tutela dall'inquinamento acustico

Potrebbe anche interessarti: 
Data: 
Lunedì, 17 Febbraio, 2014 - 01:00