NOTA:  Dal 1^ di luglio sparisce il RES inteso come beneficio alternativo al REI che diventerà

Reddito di Solidarietà (RES)

Avviso di raccolta domande per il Reddito di Solidarietà (RES)

NOTA:  Dal 1^ di luglio sparisce il RES inteso come beneficio alternativo al REI che diventerà invece beneficio ad integrazione del REI, assumendo anche i medesimi requisiti. Per quest’ultima integrazione è in corso una modifica alla legge regionale di cui si attende la pubblicazione.

 

Il RES è una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico ai nuclei famigliari anche unifamiliari in condizioni economiche disagiate.

Il richiedente deve essere cittadino italiano, comunitario, ovvero familiare di cittadino Italiano o comunitario non avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino extracomunitario in possesso del permesso di soggiorno in corso di validità. Almeno un componente del nucleo deve essere residente in Regione Emilia-Romagna da almeno 24 mesi al momento della presentazione della domanda.

Il beneficio è concesso bimestralmente per un periodo non superiore ai dodici mesi (superato il quale non potrà essere richiesto se non sono trascorsi almeno sei mesi dall’ultimo beneficio percepito) e caricato nella Carta Acquisti fornita dal gestore.

Ammontare del beneficio mensile in relazione al numero dei componenti il nucleo familiare
1 membro 80 euro
2 membri 160 euro
3 membri 240 euro
4 membri 320 euro
5 o più membri 400 euro

 

Cosa occorre: 

La condizione economica del nucleo familiare deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

  • Un valore Isee non superiore ad euro 3.000 (fare attenzione nell'avviso alle indicazioni riguardanti la presenza di un minore nel nucleo familiare);
  • In caso di godimento di altri trattamenti economici del nucleo concessi dallo Stato o altre Pubbliche Amministrazioni percepiti nel mese precedente alla presentazione domanda, questi non devono superare l’ammontare di euro 600 mensili:
  • Nessun componente deve già percepire prestazioni NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego), ASDI (Assegno di Disoccupazione) o altro ammortizzatore sociale. 

 

 

Normativa: 

 

L.R. 19 dicembre 2016 n. 24,; Regolamento attuativo n. 45 del 05/04/2017

 

Referenti: 

 

Le domande per i sussidi si raccolgono presso la sede dei Servizi Sociali del Comune.

 

Allegato: 
Avviso (102.45 KB - pdf)
Data: 
Mercoledì, 7 Marzo, 2018 (All day)