Le pratiche relative alle attività economiche sono gestite dallo Sportello Unico per le Imprese, che

Pratiche per apertura, trasformazione e cessazione di imprese (Sportello Unico)

Le pratiche relative alle attività economiche sono gestite dallo Sportello Unico per le Imprese, che si occupa di:

  • ricevere tutte le domande per l'attivazione, la trasformazione o la cessazione di imprese;
  • attivare i rapporti con altri uffici interni al comune e con le altre organizzazioni coinvolte nel rilascio della pratica;
  • ricevere i pareri e le autorizzazioni necessarie all'emissione del provvedimento finale;
  • rendere facilmente reperibili agli interessati le informazioni relative all'assetto territoriale (piani urbanistici, vincoli ambientali, norme regionali, ecc.) e alle opportunità sul territorio (piani di sviluppo delle infrastrutture, finanziamenti, ecc.);
  • offrire tutte le certificazioni, dal certificato di destinazione urbanistica alle certificazioni catastali e camerali, nonché informazioni sulla modulistica necessaria per ogni tipologia di richiesta da avanzare.


Si occupa delle seguenti imprese:

--  AGENZIE D'AFFARI in genere (compravendita di oggetti usati, spedizioni, pubblicità e disbrigo pratiche amministrative per conto terzi; esposizione, mostre e fiere campionarie; ecc.);

--  ARTIGIANATO: acconciatore, estetista, tipografia, litografia, copisteria, serigrafia, eliografia, riproduzione a mezzo stampa, fotocopiatrice, noleggio con conducente, taxi e altre categorie di artigianato.

Le nuove aperture delle attività di TAXI e NOLEGGIO con CONDUCENTE sono rilasciate per concorso pubblico, per titoli ed esami, solo a seguito di aumento del numero delle licenze che devono essere presenti sul territorio comunale, o di rinuncia, decadenza o revoca delle autorizzazioni già rilasciate.

NOTA
- Per lo svolgimento di attività artigianali ad esclusione delle attività di servizio taxi e noleggio autovettura con conducente, acconciatura estetista e similari, stabilimento balneare, tipografia, litografia e attività affini non occorre un'autorizzazione comunale ma una comunicazione da presentare su apposito modello.
- Chiunque eserciti un'attività artigianale deve presentare domanda di iscrizione all'albo provinciale delle imprese artigiane entro 30 giorni dall'inizio dell'esercizio dell'attività tramite lo Sportello Unico per le imprese;

--  COMMERCIO in sede fissa esercizi di vicinato (con superficie di vendita non superiore a 250 metri quadri) e commercio in forme speciali di vendita (spacci interni, apparecchi automatici, per corrispondenza, tramite televisione, tramite sistemi di comunicazione, commercio elettronico, presso domicilio del consumatore);

--  ATTIVITA' svolte con apparecchiature che producono vibrazioni e/o rumori che possono arrecare danni e fastidi;

--  DISCOTECHE e sale da ballo;

--  DISTRIBUTORI carburanti;

--  IMPRENDITORI;

--  NOLEGGIO senza conducente (cicli, ciclocarrozzelle, ciclomotori, motocicli, tandem ed altri veicoli);

--  PISCINE pubbliche;

--  RIMESSE di veicoli;

--  RIVENDITE di giornali e riviste (edicole);

--  SALE GIOCHI (sale biliardo, sale attrazioni e attività similari);

--  STABILIMENTI balneari (La disponibilità delle aree è data dall'Ufficio Demanio; è possibile ottenere la licenza anche su aree private);

--  STRUTTURE ricettive (affittacamere, aziende agrituristiche, alberghi, bed and breakfast,  campeggi, case per ferie, case ed appartamenti per vacanze, ostelli per la gioventù, residenze turistico-alberghiere).
L'affitto di un appartamento a turisti necessita di una comunicazione indirizzata al Sindaco su apposito modulo reperibile, per il momento, solo allo Sportello Unico. La consegna del modulo compilato va fatta sempre allo Sportello Unico;

--  TIRO A SEGNO.

--  TEMPORARY STORE : L'apertura del temporary store è regolato alla stregua del vicinato per cui occorre presentare una SCIA e compilare il modello COM1 (vicinato). Non ci sono modifiche nella procedura di apertura.


- Per la VENDITA all'INGROSSO occorre rivolgersi alla Camera di Commercio di Rimini in quanto il Comune non ha alcuna competenza.

- Per l'avvio di attività di PRODUZIONE, CONFEZIONAMENTO, DEPOSITO, TRASPORTO, VENDITA e SOMMINISTRAZIONE di ALIMENTI occorre trasmettere notifica di inizio attività all'Azienda U.S.L. Via Coriano 38.

- Per la PATENTE GAS TOSSICI
Ogni anno il Ministero della Sanità pubblica un decreto e dispone la revisione generale delle patenti rilasciate o revisionate nei 5 anni precedenti. In base all'art. 27 del Regolamento speciale per l'uso dei gas tossici, approvato con R.D. del 9/1/1927 n.147, i titolari delle patenti soggette a revisione, residenti nel Comune di Rimini, devono presentare apposita domanda di revisione allo Sportello Unico.

Cosa occorre: 

La modulistica necessaria è distribuita dall'Ufficio stesso o reperibile sul sito Internet dello Sportello Unico.

Data: 
Martedì, 26 Febbraio, 2008 - 01:00