Per manifestazioni fieristiche si intendono: -fiere generali: senza limitazioni merceologiche, apert

Manifestazioni fieristiche / Mostre mercato e Fiere generali

Per manifestazioni fieristiche si intendono:

-fiere generali: senza limitazioni merceologiche, aperte al pubblico, dirette alla presentazione ed eventuale vendita, anche con consegna immediata, dei beni e dei servizi esposti;

-fiere specializzate: limitate ad uno o più settori merceologici omogenei o tra loro connessi, riservate agli operatori professionali, dirette alla presentazione, alla promozione ed alla contrattazione, senza consegna immediata, dei beni e dei servizi esposti, con contrattazione solo su campione e con possibile accesso del pubblico in qualità di visitatore;

-mostre-mercato: limitate ad uno o più settori merceologici omogenei o connessi tra loro, aperte al pubblico o ad espositori professionali, dirette alla promozione ed alla vendita dei prodotti esposti;

-esposizioni: le manifestazioni aperte al pubblico dirette alla promozione sociale, culturale, tecnica e scientifica, con esclusione di ogni immediata finalità commerciale.


Durata della manifestazione: il periodo di svolgimento della manifestazione non può superare i 15 giorni salvo deroghe concesse dall'Amministrazione in presenza di particolari condizioni produttive e commerciali, la cadenza temporale può essere semestrale – annuale – biennale ecc..

Soggetto Organizzatore: Associazione/Società/Comitato, il cui atto costitutivo/statuto contempli l'organizzazione di manifestazioni fieristiche. Può trattarsi anche di un'impresa individuale che attraverso l'iscrizione alla Camera di Commercio o ad albi professionali e/o di categoria possa adeguatamente dimostrare, quale oggetto dell'attività svolta, lo svolgimento di mostre mercato/fiere generali ecc..

Sede di svolgimento: su area pubblica, previo provvedimento di concessione dell'Ufficio COSAP (Comune di Rimini/Settore Patrimonio/via Rosaspina n. 7) oppure su area privata previa produzione di copia del contratto di utilizzo dell'area interessata. Se la sede di svolgimento può comportare delle conseguenze per la normale viabilità necessita anche ordinanza della Polizia Municipale.

Autorizzazione: provvedimento scritto del Dirigente del Settore SUAP e Attività Economiche entro 60 giorni dal ricevimento della domanda completa. Decorso tale termine trova applicazione il silenzio assenso.

Cosa occorre: 

- Modello di richiesta di autorizzazione (allegato)

- Vari allegati reperibili presso l'Ufficio sottoindicato.

Normativa: 

Principale Normativa di riferimento

- Legge regionale 25 febbraio 2000, n. 12 e successive modifiche

- Deliberazione di Giunta Regionale Emilia Romagna n. 1361/2005

Referenti: 

Dott. Fabio Anticoli

fabio.anticoli@comune.rimini.it

 

Allegato: 
Data: 
Venerdì, 7 Marzo, 2014 - 01:00