Prevenzione Sicurezza stradale

“CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE E PREVENZIONE IN TEMA DI SICUREZZA STRADALE NEI CONFRONTI DEI LAVORATORI E DELLA POPOLAZIONE NEL TERRITORIO RIMINESE, IN PARTICOLARE SUI RISCHI CONNESSI ALL’USO DI VEICOLI AZIENDALI E NEI PERCORSI CASA LAVORO”

 

Il progetto “Campagna di sensibilizzazione e prevenzione in tema di sicurezza stradale nei confronti dei lavoratori e della popolazione nel territorio riminese,  in particolare sui rischi connessi all’uso di veicoli aziendali e nei percorsi casa lavoro” si è attuato nel 2013-2014, 2015 e 2016 è l'attività progettuale è stata replicata anche per il 2017 e riproposta per il 2018. 

Nell’ottobre 2016 è stato siglato un Protocollo d’intesa per la sensibilizzazione e prevenzione in tema di sicurezza stradale nei confronti dei lavoratori e della popolazione nel territorio riminese, in particolare sui rischi connessi all’uso di veicoli aziendali e nei percorsi casa lavoro sottoscritto da Enti e Associazioni di categoria del territorio riminese.

Obiettivo del protocollo sottoscritto è di promuovere azioni ed adottare intese dirette a:

1.1       favorire la diminuzione dell’incidentalità per lavoro durante la circolazione stradale ed in itinere (da casa al posto di lavoro e viceversa);

1.2       favorire, conseguentemente, la diminuzione del costo sociale che viene a prodursi;

1.3       fare informazione volta a sensibilizzare la popolazione tutta ed in particolare gli attori coinvolti sul fenomeno in parola, studiato attraverso la condivisione e analisi dei dati messi a disposizione dai vari Enti e Organismi coinvolti ed interessati istituzionalmente al tema;.

1.4       raccordare gli interventi formativi di competenza dei vari soggetti;

1.5       sensibilizzare l’opinione pubblica e promuovere una cultura sul territorio che veda l’attenzione alla sicurezza sul lavoro, anche in strada, come fattore strategico alla lotta contro gli infortuni;

1.6       implementare alcune azioni che potranno eventualmente essere replicate negli anni successivi, ampliandone anche portata e numero di soggetti coinvolti, il tutto nella logica del perseguimento degli obiettivi di ampia portata sopracitati.

Il Tavolo tecnico di coordinamento ha deciso di replicare anche per il 2018 il progetto esplicitando gli obiettivi ed il crono programma di seguito descritto:

Obiettivi

Gli obiettivi generali del Progetto 2018 si possono così sintetizzare:

•          favorire la diminuzione dell’incidentalità per lavoro durante la circolazione stradale ed in itinere (da casa al posto di lavoro e viceversa);

•          favorire, conseguentemente, la diminuzione del costo sociale che viene a prodursi;

•          fare informazione e proporre una cultura sul territorio che veda l’attenzione alla sicurezza sul lavoro, anche in strada, come fattore strategico alla lotta contro gli infortuni.

Il Progetto prevede l’implementazione di alcune azioni pilota che potranno essere replicate negli anni successivi, ampliandone anche la portata e il numero di soggetti coinvolti, il tutto nella logica del perseguimento degli obiettivi di ampia portata sopracitati.

Il Progetto è costituito fondamentalmente da tre azioni:

  • azione 1 - una campagna di comunicazione volta a sensibilizzare la popolazione tutta ed in particolare gli attori coinvolti sul fenomeno in parola, studiato attraverso la condivisione e analisi dei dati messi a disposizione dai vari Enti e Organismi coinvolti ed interessati istituzionalmente al tema;
  • azione 2 - corsi teorico-pratici di formazione sui rischi connessi all’uso di veicoli aziendali e di addestramento alla guida sicura (almeno 2 corsi tenuti da Soggetti/Enti specializzati e qualificati del settore), aggiuntivi rispetto agli obblighi formativi ed addestrativi previsti dalla normativa vigente..
  • azione complementare – convegno/conferenza di presentazione e promozione della campagna informativa e/o convegno/conferenza finale di informazione e restituzione al Territorio circa gli esiti e risultati del Progetto..

 Settori Produttivi coinvolti

Imprese operanti sul territorio riminese con operatori che quotidianamente utilizzano dei veicoli commerciali (dotati di patente di guida di tipo B o C/E nel caso di veicoli industriali).

Tipologia delle aziende ed enti:

Trasporti, allestitori, auto motive, commercio, comunicazione e web, costruzioni, food service, produzione ed energia, settore pubblico e servizi.

Soggetti partners

Gli Enti promotori e finanziatori del Progetto per l’anno 2018: la Regione Emilia-Romagna, l’Inail di Rimini, l’AUSL della Romagna, il Comune di Misano Adriatico e il Comune di Rimini al quale compete la funzione ed il ruolo di Ente coordinatore dell’iniziativa, anche dal punto di vista della gestione amministrativo-contabile delle risorse finanziarie messe a disposizione in base alle procedure interne e competenze di ogni Ente.

Altri Partner ed Enti interessati all’attuazione dell’iniziativa sono fattivamente coinvolti nella realizzazione delle attività previste dal Progetto: la Federazione Motociclistica Italiana,  l’Osservatorio Sicurezza Stradale della Regione Emilia Romagna, la Provincia di Rimini, l’ACI di Rimini, l’ANMIL di Rimini, le Organizzazioni sindacali e le Categorie Economiche del territorio riminese.

Responsabile del progetto per il Comune di Rimini: Massimo Stefanini - tel. 0541/704753 - massimo.stefanini@comune.rimini.it   

Per informazioni sarà possibile contattare il referente del Comune di Rimini: Bruno Angelini – tel. 0541/704980 – bruno.angelini@comune.rimini.it

Web e comunicazione: Christian Ghigi - tel. 0541/704239 - christian.ghigi@comune.rimini.it 

 

scarica allegati

PROTOCOLLO 2016 (2.11 MB - pdf)