Progetto Legalità e sicurezza sul lavoro AS. 2016-2017

Legalità e Sicurezza sul Lavoro per lo sviluppo di azioni finalizzate ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado

Come anticipato nel coordinamento del 19 maggio è stata registrata una trasmissione  sui temi   del progetto  intitolato “Legalità e Sicurezza sul Lavoro per lo sviluppo di azioni finalizzate ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado” – Anno scolastico 2016-2017.

La trasmissione di Riminisocial 2.0 intitolata ‘Come se fosse Facile” andrà in onda, come ultima puntata della stagione,  giovedì 29 giugno alle 20,35 su ICARO TV (canale 91)
Si invita, pertanto, a cogliere l’opportunità di poter apprezzare una testimonianza dell’esperienza progettuale svolta nell’anno scolastico appena concluso.
Successivamente alla messa in onda della trasmissione sarà possibile visionarla online accedendo  a questo link   
Gli ospiti in studio : 
Mattia Morolli - Assessore al Lavoro del Comune di Rimini,  Antonino Pizzimenti – dirigente INAIL Rimini, Paolo Correggioli – professore Istituto Tecnico Commerciale “Valturio”, Davide Maioli – studente Istituto Tecnico Commerciale “Valturio”, Giuliano Bonato - rappresentante ANMIL  Associazione invalidi del lavoro , Bruno Angelini –Funzionario del Comune di Rimini e coordinatore progetto.
sicurazza e legalità
Dal 1999 è stato attivato un Progetto che vede la collaborazione degli Enti Territoriali, delle Istituzioni e delle Organizzazioni sindacali di categoria del territorio riminese (INAIL, INPS, CGIL, CISL, UIL, Provincia di Rimini, Ufficio Scolastico Provinciale, Direzione Territoriale Lavoro (DTL) di Rimini, AUSL della Romagna, Ordine Consulenti del Lavoro, Associazione Nazionale Mutilati Invalidi del Lavoro. Il progetto è volto ad informare e sensibilizzare mediante campagne informative, azioni formative e concorsi di idee, gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado del territorio riminese, ossia i lavoratori di domani, sulle tematiche della “legalità e della sicurezza sul lavoro”.

SOGGETTI PROMOTORI

Gli Enti promotori e sostenitori del progetto sono: il Comune di Rimini, l’INAIL, l’INPS, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro e l’ANMIL del territorio riminese. Gli impegni finanziari complessivi necessari per le spese progettuali sono stati esplicitati nella convenzione sottoscritta il 7 ottobre 2016 dagli enti promotori. Al Comune di Rimini compete, inoltre, la funzione ed il ruolo di Ente coordinatore.

In continuità con le scorse edizioni sono coinvolti mediante la partecipazione all’attività di un Tavolo Tecnico di Coordinamento istituito per la realizzazione delle azioni progettuali: l’Ufficio Scolastico VII – Ambito territoriale di Forlì, Cesena e Rimini, la Provincia di Rimini, l’AUSL della Romagna, la Direzione Territoriale del Lavoro, i Vigili del Fuoco e le Organizzazioni sindacali (CGIL, CISL e UIL).

L’apporto delle risorse umane necessarie per svolgere l’attività formativa, organizzativa e gestionale è garantito dagli enti promotori e dalle istituzioni e associazioni coinvolte.

Nell’aprile 2015 è stato siglato un Protocollo per il triennio per lo sviluppo di azioni finalizzate ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, ossia i lavoratori di domani, sulle tematiche della legal

ità e della sicurezza sul posto di lavoro sottoscritto da: il Comune di Rimini, la Provincia di Rimini, l’Ufficio Scolastico VII – Ambito territoriale di Forlì, Cesena e Rimini, l’INAIL di Rimini, l’INPS di Rimini, l’AUSL della Romagna, la DTL di Rimini, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Rimini, CGIL, CISL, UIL e l’ANMIL di Rimini.

Obiettivo del protocollo è di promuovere azioni ed adottare intese dirette a:

  • promuovere una cultura della legalità e della sicurezza attraverso la diffusione delle informazioni e favorendo lo scambio di notizie e esperienze;
  • raccordare gli interventi formativi di competenza dei vari soggetti;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica attorno ai problemi della sicurezza e della legalità finalizzata ad una crescita della coscienza sociale;
  • permettere ai giovani di migliorare la capacità di intervenire in maniera più consapevole e preventiva sulle condizioni di scelta di un lavoro che sia regolare, sicuro e di qualità.

Evento finale progetto. Gara tra scuole “NON C’E’ SICUREZZA SENZA LEGALITA’: IO LAVORERÒ SICURO”, IN PROGRAMMA MARTEDI’ 2 MAGGIO 2017 AL TEATRO NOVELLI DI RIMINI 

 Anno scolastico 2016/2017.

PREMIAZIONE SCUOLE

Premiazione scuole che hanno partecipato alla formazione e degli alunni che hanno presentato in base al bando di concorso dei Videoclip (3/5 minuti) sui temi dei moduli formativi (

1° classificato € 700,00:  ITC  VALTURIO

2° classificato - € 500,00: IPSCT EINAUDI

3° classificato  € 300,00: IPSIA ALBERTI

Premiazione scuole che hanno partecipato alla formazione e degli alunni che hanno presentato in base al bando di concorso dei Videoclip (3/5 minuti)  sulle “problematiche successive all’infortunio” e visione lavori (due premi di €. 250,00).

LES VALGIMIGLI

IPSSAR MALATESTA

Alla Scuola di appartenenza degli studenti partecipanti al concorso è stato attribuito un riconoscimento economico dell’importo massimo di € 200,00, da destinare all'acquisto di materiale utile a consolidare le iniziative in tema di diffusione della cultura della sicurezza e della legalità:

Ipsia Alberti, Itig Belluzzi- Da Vinci, Ipsct Einaudi, Ipssar Malatesta, Liceo Scienze Umane Maestre Pie, Les M. Valgimigli e Itc Valturio

Responsabile del progetto per il Comune di Rimini: Carla Bedei - tel. 0541/704753 – carla.bedei@comune.rimini.it

Per informazioni sarà possibile contattare il referente del Comune di Rimini: Bruno Angelini – tel. 0541/704980 – bruno.angelini@comune.rimini.it

Legalità e sicurezza sul lavoro - Massimiliano Chieppa
Legalità e sicurezza sul lavoro - intervista Piero Bernardi
Legalità e sicurezza sul lavoro - Intervista a M.V. Pennestrì
Legalità e sicurezza sul lavoro - L'intervista a Giuseppe Baldessarro
Legalità e sicurezza sul lavoro - l'intervista all'Ass. re Mattia Morolli

scarica allegati