Legalità e sicurezza sul lavoro

Legalità e Sicurezza sul Lavoro per lo sviluppo di azioni finalizzate ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado

Dal 1999 è stato attivato un Progetto che vede la collaborazione degli Enti Territoriali, delle Istituzioni e delle Organizzazioni sindacali di categoria del territorio riminese:  Comune di Rimini, Provincia di Rimini, Ufficio VII – Ambito territoriale di Forlì-Cesena e Rimini, INAIL, INPS, AUSL della Romagna,  Direzione Territoriale del Lavoro, Comando dei Vigili del Fuoco, Capitaneria di Porto, Ordine dei Consulenti del Lavoro, ANMIL, i sindacati CGIL, CISL, UIL del territorio riminese e Associazione Libera. Il progetto è volto ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, ossia i lavoratori di domani, sulle tematiche della legalità e sicurezza sul lavoro e nell’ambito del succitato Progetto, gli studenti delle scuole riminesi sono stati coinvolti attivamente mediante azioni formative e concorsi di idee ad hoc, manifestando un tasso positivo di gradimento sui risultati.

Un  tassello di questo importante percorso di crescita del Territorio, è rappresentato dall’approvazione del Protocollo d’intesa per la legalità, la qualità, la regolarità e la sicurezza del lavoro e delle prestazioni negli appalti e concessioni di lavori, servizi e forniture pubblici, siglato il 16 settembre 2013, con il quale si è ritenuto di affrontare, declinandolo in azioni e procedure concreti, il tema della lotta e della prevenzione di fenomeni di illegalità nel lavoro, collegati alla criminalità organizzata ed alle infiltrazioni di stampo mafioso.

Da qui l’opportunità di ampliare il concetto di legalità e di sicurezza, nell’ambito delle azioni informative e di sensibilizzazione da offrire agli studenti, anche alle tematiche ed agli argomenti oggetto del citato Protocollo, al fine di creare una vera cultura di prevenzione e responsabilità sociale, partendo dalle giovani generazioni, innalzando la soglia di attenzione e conoscenza verso fenomeni di intrusione e penetrazione criminale nell’economia.

Nell’aprile 2015 è stato siglato un Protocollo per lo sviluppo di azioni finalizzate ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, ossia i lavoratori di domani, sulle tematiche della legalità e della sicurezza sul posto di lavoro sottoscritto da: il Comune di Rimini, la Provincia di Rimini, l’Ufficio Scolastico VII – Ambito territoriale di Forlì, Cesena e Rimini, l’INAIL di Rimini, l’INPS di Rimini, l’AUSL della Romagna, la DTL di Rimini, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Rimini, CGIL, CISL, UIL e l’ANMIL di Rimini e le Categorie economiche del territorio riminese.

Obiettivo del protocollo sottoscritto è di promuovere azioni ed adottare intese dirette a:

1.1       promuovere una cultura della legalità e della sicurezza attraverso la diffusione delle informazioni e favorendo lo scambio di notizie e esperienze;

1.2       raccordare gli interventi formativi di competenza dei vari soggetti;

1.3       sensibilizzare l’opinione pubblica attorno ai problemi della sicurezza e della legalità finalizzata ad una crescita della coscienza sociale;

1.4       permettere ai giovani di migliorare la capacità di intervenire in maniera più consapevole e preventiva sulle condizioni di scelta di un lavoro che sia regolare, sicuro e di qualità;

1.5       favorire l’avvicinamento degli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado del Territorio riminese alla cultura della sicurezza e della legalità del lavoro anche attraverso possibili percorsi formativi;

1.6       fare conoscere ai futuri lavoratori le regole del mondo del lavoro, sensibilizzarli sulla cultura della legalità e della sicurezza, portando nelle aule, altresì, testimonianze ed esperienze concrete delle conseguenze dell’incidentalità sui luoghi di lavoro;

1.7       implementare alcune azioni che potranno eventualmente essere replicate negli anni successivi, ampliandone anche portata e numero di soggetti coinvolti, il tutto nella logica del perseguimento degli obiettivi di ampia portata sopracitati.

 

OBIETTIVI PROGETTUALI

Il progetto intende favorire l’avvicinamento degli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado del Territorio riminese alla cultura della sicurezza e della legalità sul lavoro attraverso percorsi formativi.

I percorsi formativi saranno rivolti, di norma, agli studenti delle classi IV  e forniranno conoscenze in tema di:

  • Normativa del lavoro e della legalità;
  • Tipologia dei rapporti di lavoro (autonomo, dipendente,);
  • Aspetti assicurativi e tutele del lavoratore;
  • Normativa sulla sicurezza e salute nei posti di lavoro ed in itinere;
  • Le forme di lavoro irregolare.

SOGGETTI PROMOTORI

Gli Enti promotori del Progetto sono costituiti da: Comune di Rimini, INAIL di Rimini, INPS di Rimini, Ordine dei Consulenti del Lavoro di Rimini, ANMIL di Rimini, Ufficio Scolastico VII – Ambito territoriale di Forlì, Cesena e Rimini, Provincia di Rimini, AUSL della Romagna, DTL di Rimini, Vigili del Fuoco di Rimini, la Capitaneria di Porto, le OO.SS. di CGIL, CISL e UIL di Rimini e l’Associazione Libera.

Per la realizzazione delle azioni previste dal progetto è stato costituito un Tavolo Tecnico di Coordinamento.

Responsabile del progetto per il Comune di Rimini: Massimo Stefanini - tel. 0541/704753 massimo.stefanini@comune.rimini.it   

Per informazioni sarà possibile contattare il referente del Comune di Rimini: Bruno Angelini – tel. 0541/704980 – bruno.angelini@comune.rimini.it

Web e comunicazione: Christian Ghigi - tel. 0541/704239 - christian.ghigi@comune.rimini.it 

Legalità e sicurezza sul lavoro - Massimiliano Chieppa
Legalità e sicurezza sul lavoro - intervista Piero Bernardi
Legalità e sicurezza sul lavoro - Intervista a M.V. Pennestrì
Legalità e sicurezza sul lavoro - L'intervista a Giuseppe Baldessarro
Legalità e sicurezza sul lavoro - l'intervista all'Ass. re Mattia Morolli

scarica allegati