I proprietari di beni immobili sul territorio comunale di Rimini che intendono affittare il proprio

Agevolazioni fiscali e vantaggi per il proprietario

I proprietari di beni immobili sul territorio comunale di Rimini che intendono affittare il proprio appartamento con contratto a canone “concordato” hanno una serie di agevolazioni fiscali, quali:

Regime di tassazione Ordinaria

1. In sede di dichiarazione IRPEF -> Riduzione del 30% dell’ammontare del canone annuo. Aggiungendosi alla riduzione ordinaria del 5% prevista per tutte le locazioni, determina una riduzione della base imponibile del canone annuo del 33,50% e pertanto l’imposta viene calcolata sul 66.50% del canone annuo.Tutto ciò a condizione che nella  dichiarazione  dei  redditi relativa all'anno in cui  si  intende  usufruire  della  agevolazione siano  indicati  gli  estremi  di  registrazione  del  contratto   di locazione, l'anno di presentazione della  denuncia  dell'immobile  ai fini dell'imposta comunale sugli immobili e il comune  di  ubicazione dello stesso fabbricato

2. Imposta di registro ->  Riduzione del 30% (dal 2% al 1,4%).


Regime di cedolare secca

Cedolare secca ->  l’aliquota calcolata sul canone annuo è del 10% a decorrere dal 1 gennaio 2014 e fino al 2019(mentre per i contratti a canone libero l’aliquota è del 21%).

L'applicazione dell'imposta nella forma  della  cedolare secca, sostituisce le imposte di registro e di bollo sul contratto di locazione, la cedolare secca sostituisce anche le imposte di registro e di bollo sulla risoluzione e sulle proroghe del contratto di locazione

Per tutti gli immobili locati con contratto a canone concordato:

Aliquota IMU(2018) per il Comune di Rimini Riduzione da 1,04% a 0.89% inoltre:

 A decorrere dal 01 gennaio 2016, il comma 53 della Legge n. 208/2015 stabilisce che all’articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, dopo il comma 6 è inserito il seguente: «6-bis. Per gli immobili locati a canone concordato di cui alla legge 9 dicembre 1998, n. 431, l’imposta, determinata applicando l’aliquota stabilita dal comune ai sensi del comma 6, è ridotta al 75 per cento».


L’Assessorato alle Politiche abitative del Comune di Rimini ha attivato una serie di azioni per promuovere ed incentivare l’utilizzo del contratto di locazione a canone concordato, in particolare ha istituito un FONDO DI GARANZIA (Vv. Sezione “Garanzie”) per tutelare i proprietari immobiliari eliminando i rischi connessi alla selezione dei conduttori ed al regolare pagamento del canone di locazione. Il fondo ha lo scopo di garantire ai proprietari un parziale rimborso di eventuali canoni di locazione non corrisposti fino a 12 mensilità e una copertura delle spese legali sostenute per l’attivazione dello sfratto (queste ultime sono rimborsabili sino ad un massimo di euro 2.000,00).

Per ricevere maggiori informazioni rivolgersi all’U.O. Gestione Alloggi Edilizia Pubblica e Sociale – Via D'Azeglio 13 - 47921 Rimini Tel. 0541 704721 Fax 0541 704703. Email ufficiocasa@comune.rimini.it . 

Ricevimento utenza: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10.00 alle 13.00, martedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30. Informazioni telefoniche: 0541/704721 .