Controllo Servizi Rifiuti

Il Comune di Rimini mediante le Guardie Ecologiche Volontarie e la Polizia Municipale esegue il controllo a territorio del servizio di gestione rifiuti.

Dal 2013 il Comune di Rimini ha emanato ordinanze sindacali  che impongono ai cittadini di:

  • non collocare i rifiuti al di fuori degli appositi cassonetti;

  • utilizzare correttamente gli appositi contenitori inserendo all'interno solo il rifiuto corrispondente.

Mediante il Corpo di Polizia Municipale e le GEV (Guardie Ecologiche Volontarie) si effettua il controllo e la verificha che i cassonetti stradali dei rifiuti vengano utilizzati dai cittadini in maniera corretta.

L'ordinanza vigente prot. n 70647 del 28 marzo 2017 dispone di procedere all'ispezione dei rifiuti posti al di fuori degli appositi cassonetti stradali, al fine di assumere informazioni per identificare il responsabile dell'abbandono.

I soggetti, deputati al controllo, ispezionano costantemente i sacchetti posti al di fuori dei cassonetti stradali ubicati nel Comune di Rimini. Se all'interno dei sacchetti dei rifiuti abandonato sulla pubblica via gli operatori individuano il trasgressore si procede mediante la Polizia Municipale ad emettere la relativa sanzione.

Si evidenzia che nonostante nel corso dell'anno 2017 siano state emesse 140 sanzioni per conferimento errato dei sacchetti dei rifuti, tutt'ora si riscontrano situazioni come quelle mostrate.