Variazioni musicali sul tema dell'abbandono è il tema prescelto dal mezzosoprano Arianna Lanci per i

Sagra Malatestiana, Arianna Lanci apre mercoledì 23 settembre l'itinerario dedicato alle musiche antiche

22 Settembre 2020
VARIAZIONI MUSICALI SUL TEMA DELL’ABBANDONO CON LA VOCE DI ARIANNA LANCI E LE NOTE DI SCARLATTI, HANDEL E PURCELL. Al Teatro Galli mercoledì 23 settembre il primo appuntamento che la Sagra dedica alle musiche antiche.
  • arianna lanci
  • ensemble locatelli

Variazioni musicali sul tema dell'abbandono è il tema prescelto dal mezzosoprano Arianna Lanci per il concerto che apre mercoledì 23 settembre - ore 21 - il ciclo di musiche antiche proposto dalla 71esima Sagra Musicale Malatestiana.

Al Teatro Galli sfileranno le figure di Arianna, Armida e Didone in un programma che si snoda tra le cantate da camera composte da Alessandro Scarlatti, Georg Friedrich Handel e il finale del  Dido and Aeneas di Henry Purcell. Con la voce del mezzosoprano Arianna Lanci sul palco anche i musicisti dell’Ensemble Locatelli. A far da cornice al canto che spazia fra Seicento e Settecento una sezione strumentale dedicata al genere della trio sonata barocca.

Fondato nel 2014, l’Ensemble Locatelli riunisce giovani talenti con l’obiettivo di affrontare il repertorio barocco e classico, strumentale e vocale prestando particolare attenzione alla prassi esecutiva storica, con strumenti originali, dopo la formazione avvenuta nei conservatori italiani, svizzeri e austriaci. L’Ensemble  Locatelli in questa occasione  vedrà impegnati i violinisti Jeremie Chigioni, Emilie Chigioni, il violoncellista Thomas Chigioni e la clavicembalista Chiara Cattani.

“Il genere della cantata da camera - spiega Arianna Lanci impegnata con successo nello studio e nell’esecuzione della musica antica - sviluppa scelte estremamente raffinate dotate di coerenza e al tempo stesso di audacia, nutrendosi di soluzioni sempre varie e ricercate nella cura del dettaglio e nell'attenzione alle sottigliezze del rapporto fra testo e musica. Come nell’opera resta prioritaria l'esigenza di esprimere la geografia interiore dell'animo umano, attraverso uno stile la cui intrinseca teatralità risieda però unicamente nella componente musicale e vocale, liberata dal riferimento a specifici aspetti scenici”.

 

Ingresso 12 euro. Biglietteria Teatro Galli, 0541 793811,  biglietteriateatro@comune.rimini.it
I biglietti sono acquistabili on line al sito https://biglietteria.comune.rimini.it/
Per informazioni: www.sagramusicalemalatestiana.it