Si avvicina al traguardo la Road to Pride, il programma di eventi che culminerà sabato 30 luglio nel

Rimini Summer Pride, tre giorni di eventi, musica e cultura per arrivare sabato alla grande parata sul lungomare

26 Luglio 2016
Animazione, spettacoli internazionali e performance con la più famosa festa di Ibiza
  • Summer Pride

Si avvicina al traguardo la Road to Pride, il programma di eventi che culminerà sabato 30 luglio nel primo Rimini Summer Pride, gay & lesbian pride generalista unico nel panorama europeo.

"E' il numero zero, l'inizio di un percorso - ha affermato il sindaco di Rimini Andrea Gnassi oggi in occasione della presentazione dell'evento -. La normalità, il diritto ad avere diritti: è questo il Summer Pride. Pride è l'orgoglio di tutti, Summer significa Rimini, estate, festa, emozioni. E' l'orgoglio di fare una festa di tutti, colorata, plurale. Come città abbiamo già da tempo “naturalmente” avviato il percorso del registro delle unioni civili".

"Rimini Summer Pride è una festa di compleanno dei diritti, a cui sono tutti invitati e benvenuti - ha sottolineato Marco Tonti, presidente Arcigay "Alan Turing" Rimini e del Comitato Rimini Summer Pride -. Come sempre a ogni compleanno si cresce e la direzione è ormai segnata, verso una società più aperta, libera, con diritti di parità completi e anche nominali, che contrasta l'omofobia con delle leggi. Summer Pride è una festa che guarda al futuro, non solo al presente, diffusa, comune. E solo con la collaborazione di tutti che si cambiano le cose per rendere la società più accogliente, più giusta per tutti".
"La parola chiave della festa è naturalità - ha fatto eco Mila Fumini, coordinatrice eventi culturali del comitato Rimini Summer Pride -: la città e l'amministrazione ci sono state vicine da subito, si sono aggregate forze che ci hanno dato una mano incredibile, tra i volontari amici, familiari, esercenti. Il 30 luglio sarà un momento di festa, l'inizio di un percorso che porterà a incontri nelle scuole, a una sportello indirizzato ai problemi adolescenziali e di chi ha bisogno".

Il programma

Domani, mercoledì 27, alla Biblioteca Gambalunga l'incontro "Oltre i confini e i generi, un dibattito sul rapporto tra immigrazione e omosessualità", introdotto da Eleonora Zavatti di Coming Out – Gruppo Rimini. Nel corso della serata interverranno alcune associazioni e realtà che si occupano di immigrazione lgbtqia e a conclusione si terrà un aperitivo a buffet di autofinanziamento (ingresso libero). Giovedì 28 luglio sulla spiaggia di Rimini fra i bagni 25 e 28a (piazzale Kennedy) apre il Summer Pride Village, che in collaborazione con Kennedy Cake fino a domenica 31 accoglierà i partecipanti all'evento. Grazie al supporto degli esercizi di piazzale Kennedy, ogni spesa nei negozi e attività commerciali dell'area contribuirà a finanziare il Rimini Summer Pride.

Venerdì 29 si fa festa in spiaggia al Summer Pride Village. Alle 18 lezione di yoga gratuita presso La Cantera del Mar (piazzale Kennedy), per liberarsi da avidya (l'ignoranza) che gli yogi considerano una delle più grandi afflizioni dell'uomo, anche perché da lei si genera la paura. La lezione (50 posti) è multilivello adatta anche a principianti, occorre portarsi un tappetino e un asciugamano per la pratica.
Sempre alle 18 sul nuovo Belvedere appuntamento con (De)Cantando: musica dal vivo, dj set e assaggi di birra. Alle 20 la suggestiva sfilata e la preview della collezione Simon Cracker Resort 2017. La serata prosegue fra cultura e poesia con Ticket to Pride - poesia e [/auto]determinazione, letture poetiche di autori lgbt a cura del collettivo Slow Lapin. Alle 22 chiringuito e Terrasamba beach night.

Sabato 30 è il giorno dell'attesissima parata con animazione e carri delle associazioni. Una festa aperta a tutti, un evento culturale e musicale di alto sentimento che vuole innescare un nuovo modo di chiedere diritti e riconoscimenti, una manifestazione politica e sociale tesa a rivendicare i valori di uguaglianza di ogni persona e dei legami affettivi e familiari. Il punto di incontro è alle 18.30 in piazzale Kennedy, per partire alle 19.30 e giungere in piazzale Fellini intorno alle 21 dopo avere sfilato sul lungomare.
In piazzale Fellini si terranno interventi, spettacoli e performance con gli artisti di Risuona Rimini, Tunga, Coconuts/Fuera Summer, La Troya Ibiza, Le BarbieTurici, Risuona Rimini e dj set fino a mezzanotte e mezza, ora in cui scoccherà il momento del party ufficiale di Rimini Summer Pride al Coconuts/Fuera (viale Cristoforo Colombo 3) con lo show e l'animazione del world tour di La Troya, la più bella festa delle notti di Ibiza, che aprirà anche l'Europride di Amsterdam.
Dalle 20 all'una si svolgerà anche il Kennedy Cake beach festival al Summer Pride Village (bagni 25/28A), che già dalle 18 ospiterà aperitivi, dj set, show e street food.

Si può scegliere, inoltre, anche il Pride Off Unofficial party allo Spazio pubblico autogestito Grotta Rossa, che dopo aver attraversato il corteo del Rimini Summer Pride Rimini invita a continuare la giornata di lotta con una festa queer con dj rotation, installazioni, proiezioni, banchetti informativi. Il ricavato sarà devoluto a realtà che si occupano di immigrazione lgbtqia.

Domenica 31 i saluti e l'appuntamento al prossimo Summer Pride con un aperitivo al Fuera dalle 18.

Rimini è gemellata con Fort Lauderdale in Florida, dove si tiene un importante Summer Pride. 

A emblema della disposizione universale all’evento, il Comitato organizzativo di Rimini Summer Pride è composto di persone di entrambi i sessi e di tutti gli orientamenti sessuali che si sono aggregati intorno alla proposta iniziale di Arcigay Rimini. Sono professionisti che mettono a disposizione le loro competenze e il loro talento per la migliore riuscita del Rimini Summer Pride. 

www.summerpride.it
con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Rimini