Questa fase dell’intervento prevede la realizzazione delle parti A e B del progetto comple

Nuova rotatoria Valentini, da stanotte la posa della struttura provvisoria. Prevista la restrizione della carreggiata

23 Novembre 2017
Entrano nella fase più operativa i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria sulla S.S. 16 in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la Via Aldo Moro. Questa notte infatti inizierà la posa della rotatoria provvisoria, operazione che comporterà la riduzione della carreggiata nel tratto interessato.
  • lavori rotatoria valentini

 

Questa fase dell’intervento prevede la realizzazione delle parti A e B del progetto complessivo, che comprende la realizzazione di due nuove rotatorie (una sulla SS 16 di collegamento allo stabilimento Valentini e raccordo con via Cerasolo, l’altra su via Aldo Moro - via di Mezzo) nonché la costruzione di un nuovo ponte sul canale Ausa che collegherà tra loro le due opere.

I tempi contrattuali per la fine di questo intervento, dal costo complessivo di 2.658.000 euro, sono stabiliti contrattualmente in 12 mesi.

Da ricordare come oltre agli interventi “A” e “B” al via, l’intero progetto prevede una terza parte, l’intervento denominato “C” che avrà la funzione di collegare il Quartiere dei Padulli e attualmente nella fase di conclusione degli schemi progettuali. Con questo intervento si provvederà alla realizzazione di un sottopasso carrabile alla S.S. 16 “Adriatica”, costituito da una piccola rotatoria posta lato mare della SS16, dalle rampe di raccordo del sottopasso alla rotatoria ed alla via Tosca e da una corsia di accelerazione ed una di decelerazione che collegano la rotatoria alla S.S.16 “Adriatica”.

Le ditte impegnate nella realizzazione dell’opera sono la Cooperativa Braccianti Riminese, la Pesaresi Giuseppe Spa, il progetto Segnaletica e la Sampaolesi Tullio unite in raggruppamento d’impresa.