Con la pubblicazione sull’Albo pretorio della graduatoria della gara a cui, raccogliendo l’invito pu

Micromobilità elettrica: sono Bird e Lime i nuovi operatori economici che gestiranno sul territorio comunale il servizio sperimentale di noleggio monopattini elettrici

5 Agosto 2019
Sono due società, Bird Rides Italy e Lime, gli operatori economici a cui il Comune di Rimini affida il servizio di sperimentale di noleggio monopattini elettrici con il sistema free floating sul territorio del comunale per un periodo di 12 mesi.

Con la pubblicazione sull’Albo pretorio della graduatoria della gara a cui, raccogliendo l’invito pubblico del Comune, avevano aderito inviando le proprie proposte sei società, compie un altro passo avanti l’avvio del servizio sperimentale di noleggio monopattini elettrici. Stipulata la convenzione, le società possono infatti presentare allo Sportello Unico per le Attività Produttive, apposita SCIA ed iniziare l’esercizio dell’attività di noleggio senza conducente per una flotta complessiva di 1000 monopattini, 500 per ciascuna società,con la possibilità da parte del Comune di Rimini di incrementarne il numero qualora ne ravveda, nel corso di questo primo periodo sperimentale, la possibilità. Gli operatori sono già attivi per formalizzare le pratiche al fine di poter partire a giorni con il servizio.

Come si ricorderà, le condizioni e le procedure definite dal Comune di Rimini per l’esercizio di questa nuova modalità di spostamento in forma sperimentale sono stringenti, specie sulla definizione dei percorsi cittadini su cui sarà possibile circolare - con focus principale sulla fascia turistica - e sulle modalità di sperimentazione con particolare attenzione a quelle sulla sosta dei mezzi.I monopattini dovranno dunque essereposizionati in maniera da non costituire intralcio alla circolazione stradale e alla mobilità in generale e per questo già nei giorni scorsi è stata installata la segnaletica necessaria lungo i percorsi nei quali è consentita la circolazione.

Sul territorio del Comune di Rimini la circolazione dei dispositivi per la micromobilità elettrica è dunque consentita esclusivamente in ambito urbano e in particolare sulla pista ciclabile del lungomare sud da Miramare (lungomare Spadazzi) fino l’incrocio con Via Faenza; sulla pista ciclabile del lungomare sud dall’incrocio con Via Siracusa fino Piazzale Boscovich; sulla pista ciclabile lungo via destra del porto fino al Ponte dei Mille; sulla pista ciclabile di via Principe Amedeo da Piazzale Fellini al sottopasso; sul percorso ciclopedonale di Piazzale Cesari Battisti dal sottopasso alla Stazione ferroviaria; nei percorsi ciclopedonali dei parchi Renzi, Maria Callas, Cervi, Olga Bondi, Fabbri, Poderi della Ghirlandetta, XXV Aprile; nelle “zone 30” da Via Cristoforo Colombo al lungomare Claudio Tintori; sulla pista ciclabile del lungomare nord a Viserbella.

In tutte queste zone la velocità non dovrà essere superiore a 15km/h, mentre nelle aree pedonali e nelle vie del centro storico e di Piazzale Fellini non potrà superare i a 6km/h, ovvero in Via Marecchia, da via dei Mille a Ponte di Tiberio; sul Ponte di Tiberio; su Corso D'Augusto da Ponte di Tiberio a Via Verdi; in Via Verdi fino Piazza Malatesta; in Via Garibaldi, da Porta Montanara a Via Bertola; su Corso d'Augusto, da Arco d'Augusto a Via Bertola; in Via IV Novembre e Via Dante, da Via Alberti a Stazione Ferroviaria; in Via Galeria e Via Castelfidardo, da Via Bastioni Orientali a Via IV Novembre.

Le caratteristiche dei mezzi e la modalità di utilizzo da parte degli utenti devono attenersi a quanto prescritto dalla legge e i nuovi gestori sono tenuti a rispettare tutto quanto definito nel decreto ministeriale che ha autorizzato la sperimentazione della circolazione su strada dei dispositivi per la micro mobilità elettrica. Particolare attenzione dovrà essere quindi dedicata all’attività d’informazione verso gli utenti circa le regole di utilizzo fra le quali quelle relative alla sicurezza stradale, velocità e modalità consentite di sosta.

‘Rimini parte con la sperimentazione dei servizi di noleggio dei monopattini elettrici in modalità free floating. La rete dei percorsi individuati è già stata infrstrutturata con l’apposita segnaletica prevista dal Decreto del Ministero e già dalla scorsa settimana questi mezzi innovativi possono circolare nelle aree individuate dall’Amministrazione Comunale. E’ stato fatto un intenso lavoro preparatorio per poter cogliere l’opportunità di avviare la sperimentazione in agosto testandone anche il gradimento dei turisti e visitatori presenti in questo periodo sul nostro territorio’. 

scarica allegati

planimetria (168.42 KB - jpeg)