“Abbiamo voluto formalizzare - è il commento dell’Amministrazione comunale - una scelta che ci

Il Comune di Rimini esenta il personale sanitario impegnato contro il Covid-19 dal pagamento dell’imposta di soggiorno

15 Aprile 2020
Il Comune di Rimini esenta tutto il personale sanitario che soggiorna in strutture ricettive del territorio comunale per fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19 dal pagamento dell’imposta di soggiorno.

“Abbiamo voluto formalizzare - è il commento dell’Amministrazione comunale - una scelta che ci sembrava doverosa verso quanti sono qui - medici e infermieri - per prodigarsi a tutela della salute dei riminesi. Un riconoscimento materialmente molto piccolo ma dal grande valore simbolico, che si affianca con la stima che continueremo ad avere perennemente verso questi professionisti che quotidianamente, pagando anche personalmente prezzi altissimi, stanno dimostrando cos’è il valore di una professione che, specie nei momenti del bisogno come quelli che stiamo attraversando, diventa missione. A loro tutti un grazie e la conferma di un impegno ad essere vicendevolmente uniti, al loro fianco in questa terribile battaglia di cui non è vicina la fine.”

Con la delibera approvata nell’ultima seduta la Giunta comunale ha così equiparato il personale sanitario, che la Protezione Civile e l’ASL Emilia Romagna hanno destinato nel nostro territorio comunale per fronteggiare l’emergenza da Covid-19, al personale di protezione civile, in modo che medici ed infermieri, che per tale ragione si trovano a soggiornare in strutture ricettive del comune di Rimini, possano godere dell’esenzione dell’imposta di soggiorno, estendendo così quanto già previsto dal regolamento.