La Regione ha deciso di riaprire i termini del bando, per permettere così ad altre famiglie e cittad

Ecobonus Riaperto il bando regionale per i privati: dalla Regione fino a 3 mila euro per chi passa a un'auto elettrica, ibrida, a metano o gpl

5 Luglio 2019
Riapre, a partire dal prossimo lunedì 8 luglio e fino al 30 settembre 2019, il bando regionale per chiedere gli ecobonus, per i cittadini che, in Emilia-Romagna, decideranno di cambiare la vecchia autovettura, più inquinante e acquistare un nuovo modello a basso impatto ambientale o a zero emissioni, come nel caso delle auto elettriche. Con questo nuovo bando si incentiva il rinnovo del parco auto in circolazione sul territorio regionale riducendo le emissioni inquinanti.

La Regione ha deciso di riaprire i termini del bando, per permettere così ad altre famiglie e cittadini di usufruire della possibilità di sostituire l'auto grazie all'incentivo dell'ecobonus regionale. Gli investimenti ammissibili riguarderanno gli acquisti effettuati a partire dal 24 giugno 2019 di autovetture nuove M1 di prima immatricolazione ad esclusivo uso privato, ad alimentazione elettrica, ibrida (benzina/elettrica), a metano (mono e bifuel benzina), gpl (mono e bifuel benzina).

L’entità del contributo dipende della tipologia della autovettura che si intende acquistare

 Contributo regionale (euro)

Categoria veicolo

Ibrido (elettrico-benzina) Euro 6

Elettrico

Metano (mono e bifuel benzina) Euro 6

GPL (mono e bifuel benzina) Euro 6

M1

€ 3.000

€ 2.000

Possono presentare domanda per ottenere i contributi i cittadini che:

  • siano residenti in un Comune della Regione Emilia-Romagna;
  • intendano rottamare o che abbiano già rottamato a partire dal 1° gennaio 2019 un’autovettura di categoria M1 (veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti oltre al sedile del conducente) con alimentazione:
    - diesel fino alla classe ambientale Euro 4;
    - benzina fino alla classe ambientale Euro 2;
    - benzina/metano o benzina/gpl fino alla classe ambientale Euro 2;
  • non abbiano riportato, nei cinque anni precedenti alla presentazione della domanda, condanne penali.

Per conoscere i requisiti, le modalità di partecpazione e di presentazione delle domande vedere il bando sottostante.