“L’abbiamo detto e ripetuto: il primo passo per combattere la violenza contro le donne è parlarne, f

E’ per te Gessica

25 Febbraio 2017
Mercoledì 8 marzo un dibattito per raccontare le emozioni di chi combatte la violenza contro le donne

“L’abbiamo detto e ripetuto: il primo passo per combattere la violenza contro le donne è parlarne, fare formazione, promuovere la cultura del rispetto dei generi. Il drammatico episodio che ha coinvolto Gessica Notaro – caso eclatante, punta di un iceberg di violenze che si consumano nel quotidiano - ci ha spinto a rendere ancora più forte il nostro impegno in questa direzione”. Così il vicesindaco Gloria Lisi presenta “E’ per te – Gessica” l’incontro dibattito organizzato dal Comune di Rimini e dalla Casa delle donne per raccontare storie ed emozioni di chi ogni giorno combatte la violenza contro le donne o comunque connotata da elementi di genere. “Abbiamo pensato ad una serata con un dialogo tra tanti, a partire dagli attori pubblici e privati - sottolinea il vicesindaco - un'occasione in più per riflettere insieme su questi fenomeni, certi che il necessario supporto alle vittime di violenza debba essere accompagnato e sostenuto da un lavoro culturale ed educativo che parta sì dalle scuole, ma che coinvolga la città intera”.

L’incontro, presentato questa mattina in conferenza stampa alla Casa delle Donne, è in programma in una giornata simbolicamente significativa, l’8 marzo, alle 17.45 al Teatro degli Atti e vedrà la partecipazione, in qualità di relatori, del Procuratore Capo Paolo Giovagnoli, del Questore Maurizio Improta, del Direttore delle Attività socio-sanitarie di Ausl Romagna Mirco Tamagnini, della Presidente dell’Associazione Antiviolenza Rompi il silenzio Onlus Paola Gualano e della Presidente del Coordinamento Donne Ilaria Raimondi. Hanno già confermato la presenza anche il Comandante dei Carabinieri Col. Mario Conio e la dott.ssa Rossella Talia, già Presidente del Tribunale, ora Presidente della Sezione Civile.

“E’ un appuntamento dedicato a Gessica, per testimoniarle ancora una volta che le siamo vicini nel difficilissimo percorso di recupero che sta affrontando – spiega il vicesindaco - Quando l’ho incontrata, in ospedale, ho potuto accorgermi di prima persone di quanto sia forte la sua voglia di reagire, di riprendersi la sua vita e il suo futuro. Gessica è l’esempio di quanta e tale sia l’energia delle donne; la sua drammatica esperienza può essere lo sprone per altre, giovani o adulte che siano, per alzare la testa e trovare il coraggio di rompere legami malati e uscire dal silenzio”. “La speranza è che anche Gessica possa partecipare in qualche modo all’incontro” ha aggiunto la zia di Gessica, Loredana, che in conferenza stampa ha ringraziato tutta la comunità riminese per la vicinanza dimostrata in questo delicato periodo. “Questo episodio ci ha unito ancora di più come istituzioni – ha sottolineato in il questore Improta – Ogni giorno registriamo tantissimi casi di violenza e soprusi nei confronti di mogli, ex compagne, mamme, che non vengono alla ribalta. Dobbiamo renderci conto che il fenomeno della violenza contro le donne è prima di tutto una questione culturale e come tale va affrontata, già a partire dal contesto famigliare e scolastico”.

Il dibattito al Teatro degli Atti fa parte del calendario di iniziative pensate per celebrare la giornata internazionale della donna e che propone approfondimenti, mostre e incontri. Il programma propone la rassegna “Parla con lei”, dialoghi con alcune autrici impegnate sul tema della donna e in programma negli spazi della Biblioteca Gambalunga e della cineteca comunale e promosso dal Coordinamento Donne Rimini. Per mercoledì 8 marzo, oltre al consueto appuntamento con la premiazione delle donne imprenditrici con Cna E Confartigianato, sarà inaugurata alla Casa delle Donne la mostra “E tu lo chiami amore”, esposizione di opere di pittrici riminesi. Infine, venerdì 10 marzo, l’associazione antiviolenza Rompi il silenzio invita alla presentazione del libro "ALTRE STELLE - VIAGGIO NEI CENTRI ANTIVIOLENZA", scritto da Luca Martini che interverrà alle 17 alla Cineteca Comunale. La mattina dell’8 marzo inoltre la Polizia di Stato sarà presente in piazza con un gazebo nell’ambito del progetto “Questo non è amore”, per raccogliere segnalazioni e fare attività di informazione.

 

Le iniziative per la GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

PARLA CON LEI. Dialoghi con le autrici
SAPIENZA CONTRO VIOLENZA 2017

4 MARZO, ore 17.00 – Cineteca comunale
Paola Columba e Fabio Segatori
Femminismo! Dalle battaglie storiche degli anni ’70 alla YouTube generation
Documentario, Baby Films srl, Italia, 2016, 52’
Introducono Ilaria Raimondi e Claudia Cicchetti

11 MARZO, ore 17.30 - Biblioteca Gambalunga, Sale antiche
Claudia Galimberti
Donne della Repubblica, Il Mulino, 2016.
Introduce Oriana Maroni

18 MARZO, ore 17.30 - Biblioteca Gambalunga, Sale antiche
Luisa Pogliana - Esplorare i confini. Pratiche di donne che cambiano le aziende, Guerini Next, 2016.
Introduce Vera Bessone

“LE IMPRENDITRICI DEL BUON VIVERE: Il valore del ben – essere in tutte le sue forme”
Premiazione donne imprenditrici con CNA E CONFARTIGIANATO
mercoledì 8 MARZO ore 11 - Sala Giunta – Residenza Comunale

Inaugurazione mostra pittrici riminesi “E TU LO CHIAMI AMORE”
mercoledì 8 MARZO ore 16 ­– Casa delle Donne (Piazza Cavour)

E’ PER TE GESSICA
Incontro - dibattito
mercoledì 8 marzo ore 17.45, Teatro degli Atti

Presentazione del libro "ALTRE STELLE - VIAGGIO NEI CENTRI ANTIVIOLENZA"
Incontro con l'autore Luca Martini organizzato dall’Associazione Antiviolenza “Rompi il silenzio Onlus
Venerdì 10 marzo ore 17 - Cineteca Comunale