Lo ha stabilito la Regione Emilia Romagna nell’ambito della nuova legge regionale approvata a fine d

Asili: anche i bambini già frequentanti i nidi comunali dovranno essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie

25 Gennaio 2017
Anche i bambini che già frequentano gli asili nido dovranno essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie (antipolio, antidifterica, antitetanica, antiepatite B)

Lo ha stabilito la Regione Emilia Romagna nell’ambito della nuova legge regionale approvata a fine dello scorso anno le cui indicazioni sono state recepite dal Comune di Rimini con una delibera di Giunta, approvata ieri, che definisce le nuove modalità per l’accesso ai nidi comunali. In particolare nel provvedimento della Regione si stabilisce che a partire dall’anno scolastico 2017/2018 l’obbligo della vaccinazione non sarà solo per chi presenta iscrizione al nido, ma “anche i bambini che già stanno frequentando i servizi e che vengono eventualmente ammessi automaticamente agli anni successivi dovranno essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie” secondo lo stesso schema. “Anche in questo caso l’ammissione/frequenza all’anno successivo non sarà possibile senza presentazione del certificato vaccinale”.

La Regione spiega che per ottenere la certificazione sarà necessario che il bambino, per quanto riguarda i vaccini obbligatori, abbia eseguito 1 dose se ha fino a 6 mesi di vita, 2 dosi entro il primo anno, 3 dosi entro 18 mesi di vita.  Dovranno quindi presentare la certificazione delle vaccinazioni effettuate, che dovrà essere consegnata ai gestori dei servizi educativi e che sarà rilasciata dalle Aziende Usl oppure autorizzare la direzione della struttura educativa ad acquisire l'idoneità alla frequenza direttamente presso l'Azienda USL di competenza.