Tutto ciò in una manifestazione diffusa che interessa vari luoghi del centro storico di Rimini come

Amarcort, il festival del cortometraggio a Rimini dal 18 al 24 novembre

14 Novembre 2019
Non un semplice concorso ma un festival a tutto tondo, un palinsesto di eventi che spazia dalle proiezioni ai workshop, dalle mostre ai panel dedicati al mondo dei cortometraggi, questo è Amarcort.
  • amarcort 2019

Tutto ciò in una manifestazione diffusa che interessa vari luoghi del centro storico di Rimini come Cinema Fulgor, il Cinema Tiberio, il Teatro degli Atti, la Cineteca, il Museo della Città e Laboratorio Aperto (la nuova Ala del Museo).

Lunedì 18 novembre, alle 21 al Cinema Fulgor, l'anteprima del Festival con Salotto Fellini: una serata dedicata al regista riminese che vedrà come madrina Francesca Fabbri Fellini, nipote del regista riminese e come ospiti Blasco Giurato (amico di una vita di Federico Fellini, nonché operatore alla macchina nel film I Clowns) e Luigi Piccolo della storica Sartoria Farani che ha vestito gli attori e le attrici del film sopra
citato. Nell’occasione sarà consegnato il premio “Un Felliniano nel mondo” e ci sarà un omaggio dal vivo tratto dal musical Nine. A seguire la proiezione de “I Clowns” di Federico Fellini.

Amarcort prevede, fino a domenica 24 novembre, un susseguirsi di incontri, proiezioni, masterclass, rassegne tematiche ed infine le premiazioni dei cortometraggi vincitori di questa edizione.

Sarà dedicata ai trenta anni dalla caduta del muro di Berlino, e a tutti gli altri che sono stati eretti nella storia e che ancora dividono la società, la rassegna “Il Muro” che vedrà tre appuntamenti imperdibili durante il festival.
Altra rassegna sarà 8 for USA che, direttamente dalla School of Cinematic Arts, una delle scuole di cinema più prestigiose al mondo, porterà 8 cortometraggi realizzati da altrettanti giovani studenti per raccontare l’America di oggi (sabato 23 novembre, ore 10 presso Teatro degli Atti).

Workshop e panel dedicati al mondo del cinema si alterneranno a laboratori pensati per i più piccoli e a spettacoli teatrali.
I mestieri del cinema: direzione degli attori e segretaria di edizione” (Venerdì 22 novembre ore 15.00 al Laboratorio Aperto) è il masterclass dedicato alle professioni meno conosciute del mondo del cinema.
"Giocando con Fellini" (Giovedì 21 e venerdì 22 novembre dalle ore 16.30 presso Laboratorio Aperto) è invece il laboratorio pensato per i più giovani i quali saranno guidati nella creazione di piccole animazioni dedicate a Federico Fellini che sarrano proiettate in occasione dell’evento conclusivo el Festival, domenica 24 novembre.
"Le parole che fanno male", messo in scena da 4 giovani attori riminesi diretti da Simona Meriggi, è lo spettacolo teatrale che, venerdì 22 novembre alle ore 20.30 al Teatro degli Atti, affronterà il tema del cyberbullismo.
Anche una mostra fotografica farà parte del ricco programma di Amarcort, "Paparazzo-mostra fotografica" rende possibile ammirare, dal 20 al 24 novembre dalle ore 11.00 alle 19.00 presso il Laboratorio Aperto, le opere fotografiche finaliste della sezione omonima del Festival.

Al ricco calendario di eventi che forma il Festival, consultabile qui, si aggiunge il cuore di Amarcort, il concorso per cortometraggi che si articola in 8 sezioni i cui nomi scelti richiamano alla memoria l’universo felliniano:

  • Amarcort è la sezione principale che prende il nome dal festival ed è dedicata ai cortometraggi italiani e stranieri.
  • Gradisca è la sezione dedicata a cortometraggi italiani e stranieri sotto i 5 minuti.
  • Per i cortometraggi italiani e stranieri appartenenti al genere animazione c’è la sezione denominata Rex.
  • Fulgor, dal nome dello storico cinema riminese che ha da poco riaperto i battenti e al quale è dedicata l’edizione 2018 del festival, comprende i cortometraggi emiliano-romagnoli.
  • Aldina è la sezione rivolta alle scuole di cinema.
  • Gironzalon invece dedicata ai cortometraggi sperimentali.
  • Sezione dal divertente nome, Cantarel, dedicata ai videoclip musicali.
  • Riprende il concorso fotografico Paparazzo grazie alla collaborazione con l’associazione Riminisecondotre.

Le proiezioni dei corti finalisti (circa 165), si terranno nelle varie giornate del Festival e nelle varie location. 12 diverse giurie selezioneranno i corti vincitori di ogni categotria che saranno premiati, domenica 24 novembre alle ore 19.30, presso il Teatro degli Atti in una serata che vedrà anche l'esibizione musicale di Davide Ricci, musicista e cantautore riminese.

INFO: www.amarcort.it