Si è svolto questa mattina presso la sala della Giunta comunale, in occasione della festa della donn

8 marzo Festa della Donna: il Comune premia sei “Imprenditrici di successo”

8 Marzo 2017
Nel pomeriggio trova applicazione “Posto occupato”, l’atto simbolico delle Città di Rimini contro la violenza alle donne

Si è svolto questa mattina presso la sala della Giunta comunale, in occasione della festa della donna, la XV premiazione delle sei "Imprenditrici di successo" indicate da CNA e Confartigianato.

Per l'anno 2017 si è scelto di premiare “Le imprenditrici del buon vivere: il valore del ben-essere in tutte le sue forme”, ovvero le imprenditrici il cui successo imprenditoriale è dovuto alla loro sensibilità e al loro impegno nello far star bene le persone; donne capaci d’offrire servizi diversi, ma accomunate dallo stesso obiettivo di far raggiungere l’armonia tra corpo e spirito per un sano stile di vita.

Le premiate 2017 sono: Antonella Baldazzi, Antonella Gibin, Claudia Lunedei, Giuseppina Ostani, Sara Panigalli, Emanuela Parolari.

“E’ un orgoglio per me essere qui ed è un orgoglio per la Città – ha detto il Vicesindaco Gloria Lisi che a ognuna delle premiate ha voluto consegnare assieme all’attestato un mazzetto di mimosa - perché quello di oggi è un momento pubblico di riconoscimento ad un lavoro che, all’impegno per affermarsi imprenditorialmente, continua a portare con sé nel quotidiano un aggravio di energia e fatica che dovrebbe trovare, ma non sempre trova, una leale condivisione in famiglia specie nella cura di anziani e figli. E trovarci oggi qui, con imprenditrici che sono impegnate attraverso il proprio lavoro e la propria intelligenza a valorizzare il “ben-essere” in tutte le sue forme, il far star bene le persone, non può che riempirmi, riempirci di soddisfazione.”

 

8 marzo Festa della Donna: “Posto occupato”.

Sarà nel corso di “E’ per te Gessica”, e poi nella serata al Teatro Novelli,  che troverà applicazione l’ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale di Rimini “Posto occupato”.

Un atto d’attenzione e d’amore dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Un atto formale che oltre a impegnare l’Amministrazione nel proseguire la sua attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica rispetto alla violenza di genere rafforzando la rete territoriale di contrasto al fenomeno, istituisce nei luoghi di pubblico spettacolo e iniziative culturali un posto a sedere simbolicamente “OCCUPATO”, dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Un gesto semplice, ma di forte impatto simbolico, che intende aiutare a ricordare ogni giorno le donne che in tutto il mondo subiscono violenza e alle quale quel posto riservato è stato negato.

Ed è nella ricorrenza della Festa della Donna che il Comune di Rimini intende, anche con gesti come questo, rafforzare il suo impegno, a fianco delle altre istituzioni, delle forze dell’ordine e del mondo delle associazioni, contro la violenza che vede le donne vittime di numerosi atti di aggressione fisica proprio come quello, l’ultimo, accaduto poche settimane fa a Gessica Notaro.