I gestori delle strutture ricettive e coloro che esercitano attività di locazione

Adempimenti

 

I gestori delle strutture ricettive e coloro che esercitano attività di locazione breve sono obbligati ad assolvere ai sottoelencati adempimenti:

  • INVIO DICHIARAZIONE TRIMESTRALE ALL'ENTE
  • RIVERSAMENTO TRIMESTRALE ALL'ENTE DELL'IMPOSTA RISCOSSA
  • CONTO DI GESTIONE ANNUALE
  • INFORMARE GLI OSPITI, anche in appositi spazi, dell'applicazione, dell'entità, delle esenzioni e delle sanzioni dell'imposta di soggiorno.
  • RICHIEDERE IL PAGAMENTO DELL'IMPOSTA E RILASCIARE QUIETANZA AL CLIENTE con ricevuta nominativa non fiscale (oppure inserire il relativo importo in fattura indicandolo come operazione fuori campo applicazione I.V.A.).
  • SE IL CLIENTE SI RIFIUTA DI PAGARE L'IMPOSTA è necessario registrare, sul portale SoggiorniAmo, i dati anagrafici ed il periodo di soggiorno dell'ospite.
  • RICHIEDERE DOCUMENTAZIONE AL CLIENTE ESENTE

In caso di soggetti esenti dal pagamento acquisire la documentazione sotto specificata.

1) Acquisire dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, in forma libera o mediante modello predisposto dal Comune di Rimini per:

  • soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale, in ragione di un accompagnatore per paziente
  • personale appartenente alle forze o corpi armati statali, provinciali o locali, nonché del corpo nazionale dei vigili del fuoco e della protezione civile che soggiornano per esigenze di servizio
  • autista di pullman che soggiorna per esigenze di servizio
  • accompagnatore turistico che presta attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggio e turismo, ogni 24 partecipanti
  • personale dipendente della struttura ricettiva nella quale svolge attività lavorativa

2) Acquisire idonea documentazione  attestante l’organizzazione del soggiorno da parte degli enti pubblici locali per:

  • anziani, di età non inferiore a 65 anni, facenti parte di gruppi organizzati da enti pubblici locali, che soggiornano in strutture alberghiere classificate in 1-2-3 stelle, con esclusione dei mesi di luglio ed agosto

3) Acquisire idonea certificazione attestante l’invalidità o l’essere accompagnatore di persona invalida al 100% che percepisce l’assegno di accompagnamento, per:

  • soggetti con invalidità al 100%
  • eventuali accompagnatori dei soggetti con invalidità al 100% ai quali viene anche corrisposto l’assegno d’accompagnamento dall’Inps e dall’Inail, in ragione di un accompagnatore per soggetto

4) Acquisire copia della convenzione stipulata dall’Ente gestore intermediario con l’Ente preposto dal Ministero dell’Interno, per:

  • cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, arrivati a seguito di flussi non programmati e rientranti in piani straordinari nazionali di accoglienza

5) Conservare la fattura emessa a carico del Comune di Rimini, per

  • ospiti il cui soggiorno è a carico del Comune di Rimini

6) Accertare la fattispecie, ma non trattenere alcuna documentazione, per:

  • soggetti residenti nel Comune di Rimini
  • soggetti presenti nelle strutture ricettive ma che non pernottano ("day-use")
  • minori fino al compimento del 14° anno di età
  • figli minorenni, dal secondo in poi, se soggiornano con i propri genitori, limitatamente ai mesi di giugno, luglio ed agosto, ferma restando l’esenzione per i minori di anni 14

Tutta la documentazione dovrà essere conservata per almeno 5 anni.

 

Pagina WEB aggiornata al 25 febbraio 2019.

Dove rivolgersi:

Dipartimento Area Servizi di staff
Settore Risorse Tributarie
Ufficio Imposta di Soggiorno
Via Ducale, 7 - 47921 Rimini
Orario: lunedì e mercoledì: dalle 9.00-12.30; giovedì: dalle 9.00 alle 15.00
           martedì e venerdì: chiuso al pubblico.
Parcheggio: ex-Area Sartini, Piazzale Tiberio
e-mail: impostadisoggiorno@comune.rimini.it
PEC: ufficio.tributi@pec.comune.rimini.it
Telefono: 0541 704184   Fax: 0541 704710