Servizio Toponomastica

L'ufficio è aperto al pubblico nelle giornate di martedì e giovedì dalle 10:00 alle 13:00

 

DOMANDA DI NUMERAZIONE CIVICA

L'Ufficio Toponomastica è l’unico Ufficio preposto all’assegnazione e all’aggiornamento della numerazione civica esterna, interna e dei dati associati (subalterno catastale, destinazione d'uso, piano, ecc…).

 

1. descrizione procedimento

RICHIESTA NUMERAZIONE CIVICA PROVVISORIA

a cosa serve?

Identifica in maniera univoca l’immobile nella fase di cantiere, per le procedure di accatastamento, per l’attivazione delle utenze, ecc…

modalità

A seguito della presentazione del titolo abilitativo la proprietà deve inoltrare la Domanda di numerazione civica provvisoria in carta semplice tramite invio con posta elettronica all’indirizzo: sit@comune.rimini.it oppure personalmente presso il nostro ufficio.

nota bene

Nel caso di immobili a destinazione abitativa la numerazione civica attribuita non è utilizzabile ai fini dell'ottenimento della residenza anagrafica.

Non è consentita l’affissione di piastrelle identificanti i numeri civici attribuiti in maniera provvisoria.

 

2. descrizione procedimento

RICHIESTA NUMERAZIONE CIVICA DEFINITIVA

a cosa serve?

La numerazione  civica esterna ed interna serve ad individuare in maniera univoca le singole abitazioni, le singole attività e le relative pertinenze. La numerazione civica definitiva è obbligatoria ai fini dell'ottenimento della residenza anagrafica.  Prima di ogni richiesta di procedimento anagrafico o in caso di predisposizione di atti per passaggi di proprietà, si consiglia di verificare con il nostro ufficio la toponomastica comunale attuale rispetto a quella  presente in atti precedenti o nella documentazione catastale.

La numerazione civica è fondamentale per l’efficacia dei mezzi di soccorso, per questo è bene che le piastrelle siano correttamente esposte e ben visibili dalla strada.

Si precisa che, tra i compiti in carico all’Ufficio Toponomastica, rientra anche la verifica e l’aggiornamento dei dati associati (identificazione catastale, destinazione d'uso, piano, ecc…), per questi motivi la domanda va obbligatoriamente inoltrata, anche quando l’intervento non modifica gli accessi alle unità immobiliari.

modalità

A lavori ultimati e comunque prima che il fabbricato possa essere occupato, la proprietà dell’immobile deve obbligatoriamente inoltrare la Domanda di numerazione civica definitiva in carta semplice tramite invio con posta elettronica all’indirizzo:  sit@comune.rimini.it oppure personalmente presso il nostro ufficio.

La domanda deve essere successiva all’eventuale aggiornamento catastale presso l’Agenzia del Territorio (nuova edificazione, variazioni).

Come indicato nella modulistica regionale, in caso di CILA la proprietà inoltra la Domanda di numerazione civica definitiva (nuova o in aggiornamento) prima della data di Fine Lavori.

In caso di SCIA o PDC la proprietà inoltra la Domanda di numerazione civica definitiva (nuova o in aggiornamento) dopo la comunicazione di Fine Lavori, direttamente o in allegato alla segnalazione CEA.

pregressi

In tutti i casi in cui la numerazione civica sia carente (edificio mai censito o per cui si è già concluso il procedimento edilizio) la proprietà inoltra la Domanda di numerazione civica definitiva (nuova o in aggiornamento) con l’indicazione del titolo edilizio legittimante lo stato di fatto.

tempistica

L'Ufficio provvederà ad assegnare la numerazione civica e/o interna ed a darne comunicazione ai richiedenti entro trenta giorni dalla ricevuta della domanda.

Da quel momento potrà essere utilizzata per i vari usi consentiti dalla legge.

nota bene

Alla proprietà spetta l’obbligo di affiggere i numeri civici ed interni su targhe di materiale resistente, seguendo le indicazioni dello schema grafico allegato alla comunicazione di assegnazione, nonché di provvedere al loro ripristino nel caso che venissero distrutti, danneggiati o rimossi.

Le piastrelle devono essere apposte preferibilmente in alto a destra di ciascuna porta o, in caso di  cancello, sul pilastro destro.

normativa

Articoli 42 e 43 del Regolamento Anagrafico Nazionale approvato con Decreto del Presidente della Repubblica n.223 del 30/5/1989.

piastrelle e targhette

Il Comune di Rimini, per un maggior decoro della città, ha istituito uno “standard”, con uniformità nei colori, nelle forme e nelle dimensioni, per i materiali relativi alla numerazione civica. 

Tali materiali consistono in una piastrella in ceramica, a forma ottagonale, riportante il logo e la scritta “Comune di Rimini” per il numero civico esterno e in una targhetta, realizzata in alluminio, a forma rettangolare con angoli stondati, anch’essa con il logo del Comune, per il numero civico interno, disponibili per l'acquisto presso l'U.O. S.I.T.- Toponomastica con i seguenti costi:

  1. Prezzo unitario piastrella della numerazione civica esterna in ceramica: 19,00 Euro (Iva compresa);
  2. Prezzo unitario targhetta della numerazione civica interna in alluminio: 5,00 Euro (Iva compresa).

 

Fac simile della piastrella per indicare gli accessi esterni in vendita presso l'Ufficio Toponomastica.

Fac simile della piastrella "riepilogativa" da posizionare in prossimità del cancello sull’area di circolazione in cui sono indicati tutti i numeri civici esterni presenti all’interno dell’area comune in vendita presso l'Ufficio Toponomastica.