Tipo di passo carrabile e obbligo del cartello segnaletico In base alle caratteristiche costrutti

Documentazione

Tipo di passo carrabile e obbligo del cartello segnaletico

In base alle caratteristiche costruttive possono individuarsi due tipologie di passi carrabili:

  1. CON MANUFATTO SUL SUOLO PUBBLICO”:
    quando l’accesso ad un area laterale idonea allo stazionamento di uno o piu’ veicoli avviene tramite manufatto stradale costituito generalmente “da listoni di pietra od altro materiale o da appositi intervalli lasciati nei marciapiedi o, comunque, da una modifica del piano stradale intesa a facilitare l’accesso dei veicoli alla proprietà privata” (art. 46, comma 3°, Reg. C.d.S.; art. 44, comma 4, del D.Lgs. 15/11/1993, n.507).
    In questo caso l’apposizione del cartello segnaletico è OBBLIGATORIA.
  2. SENZA MANUFATTO SUL SUOLO PUBBLICO”:
    Sono costituiti dai semplici accessi posti a filo con il manto stradale e, in ogni caso, quando manchi un’opera visibile che renda concreta l’occupazione e certa la superficie sottratta all’uso pubblico (art. 46, comma 3°, Reg. C.d.S.; art. 44, comma 7 e 8, del D.Lgs. 15/11/1993, n.507).Si ritiene che la “banchina” stradale non costituisca propriamente “manufatto”.
    In questi casi l’apposizione del cartello segnaletico è FACOLTATIVA (cioè l’Ente proprietario della strada, su espressa richiesta del proprietario degli accessi, tenuto conto delle esigenze di viabilità, può rilasciare l’apposito cartello).

Apposizione del segnale di "Passo Carrabile"

Il segnale di “PASSO CARRABILE” - previsto dall'art. 120, comma 1, lett. E) (fig. II.78) - indica la zona di accesso dei veicoli alle proprieta' laterali, in corrispondenza della quale vige in permanenza e nei confronti di chiunque (quindi anche nei confronti del titolare e/o proprietario autorizzato) il divieto di sosta, ai sensi dell’Art. 158, comma 2, lett. a), del Codice della Strada.
La Legge inoltre vieta qualsiasi altra utilizzazione dell’area antistante gli accessi: “Il divieto di utilizzazione di detta area da parte della collettività … non consente alcuna opera né l’esercizio di particolari attività da parte del proprietario dell’accesso” (art. 44, comma 8, del D.Lgs. 15/11/1993, n.507)

Il cartello segnaletico ha dimensioni normali di 45x25 cm e dimensioni maggiorate di 60x40 cm. Sulla parte alta è indicato l'ente proprietario della strada che rilascia l'autorizzazione (Comune di Rimini), in basso è indicato il numero e l'anno del rilascio.
La mancata indicazione dell'Ente e degli estremi dell'autorizzazione comporta l'inefficacia del divieto.
Per le strade private, aperte al pubblico transito, l'autorizzazione e' concessa dal Comune.
L'installazione e la manutenzione del segnale sono a cura e a spese del soggetto titolare dell'autorizzazione.
Di norma, il segnale e' installato in posizione parallela all'asse della strada e può essere applicato su porte o cancelli.

L’apposizione regolamentare del segnale di “passo carrabile” consente di fruire dell’intervento del “Servizio rimozione” della Polizia Municipale, qualora risulti ostruito da veicoli in sosta lo spazio di suolo pubblico prospiciente il passo carrabile, con le modalità e limiti indicati nell’art. 13 del Regolamento Comunale citato.

Caratteristiche tecniche dei "Passi Carrabili"

Il passo carrabile deve essere realizzato nel rispetto della normativa edilizia e urbanistica vigente, osservando le seguenti condizioni (art. 46 Reg. Esec. C.d.S. – Reg. Comunale cit.):

  • deve essere distante almeno 12 metri dalle intersezioni e, in ogni caso, deve essere visibile da una distanza pari allo spazio di frenata risultante dalla velocita' massima consentita nella strada medesima;
  • deve consentire l'accesso ad un'area laterale che sia idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli;
  • qualora l'accesso alle proprieta' laterali sia destinato anche a notevole traffico pedonale, deve essere prevista una separazione dell'entrata carrabile da quella pedonale;
  • qualora l'accesso dei veicoli alla proprieta' laterale avvenga direttamente dalla strada, deve essere realizzato in modo da favorire la rapida immissione dei veicoli nella proprieta' laterale;
  • devono essere realizzati con apertura d’accesso dal suolo pubblico con dimensione compresa da un minimo (salvo deroga) di metri 2,50 ad un massimo di metri 12,00 (salvo deroga per passi carrai a servizio di insediamenti produttivi);
  • in particolari categorie e/o tratti di strade individuate dal Regolamento Comunale (vedi Allegato “C” - Classificazione strade comprese nel territorio comunale) l'eventuale cancello a protezione della proprieta' laterale dovrà essere arretrato allo scopo di consentire la sosta, fuori della carreggiata, di un veicolo in attesa di ingresso, realizzando una apposita piazzola come indicato dal Regolamento Comunale (vedi Allegato “B”).

Nel caso in cui, per obiettive impossibilita' costruttive o per gravi limitazioni della godibilita' della proprieta' privata, non sia possibile arretrare gli accessi, possono essere autorizzati e/o prescritti sistemi di apertura automatica dei cancelli o delle serrande che delimitano gli accessi. Peraltro, NON sussistono i predetti obblighi nel caso di “immissione diretta” dalla strada all’area laterale per assenza di cancello.

E' consentito inoltre derogare dall'arretramento degli accessi e dall'utilizzo dei sistemi alternativi nel caso in cui le immissioni laterali avvengano da strade senza uscita o comunque con traffico estremamente limitato, per cui le immissioni stesse non possono determinare condizioni di intralcio alla fluidita' della circolazione (“strade locali”, “strade rientranti nelle Zone ‘A’ del Centro Storico”, “tratti di strada che attraversano i ‘ghetti’).

Allegato C - Regolamento sui passi carrabili (85.02 KB - pdf) - 06/08/2015