Denominazione CEA Capofila e Responsabile del progetto CEAS Rimini Comune di Rimini - Settore

Progetto Bike sharing regionale “Mi muovo in bici”

Postazioni attrezzate per biciclette ad uso pubblico. Anno di attivazione: 2014

Denominazione CEA Capofila e Responsabile del progetto

CEAS Rimini

Comune di Rimini - Settore Infrastrutture e Grande Viabilità, Ing. Alberto Dellavalle

 

Partner, collaborazioni, risorse del territorio (CEA accreditati e Altre strutture)

Regione Emilia-Romagna; Provincia di Rimini

 

Soggetti a cui è stato rivolto il progetto

Cittadini, studenti e turisti

 

Sito/Pagina web che illustra il progetto, Materiale prodotto

http://www.mimuovoinbici.it

 

Descrizione della proposta iniziale, obiettivi e risultati attesi

“Mi Muovo in bici” è il progetto di “bike sharing & ride” promosso dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito di un’importante e ampia strategia di mobilità finalizzata alla creazione di una rete integrata di trasporto pubblico in grado di offrire ai cittadini un ventaglio di alternative per lo spostamento urbano. Attivando il servizio sulla propria card è possibile prelevare e restituire la bicicletta in una delle stazioni presenti nelle città aderenti. Pensato per gli spostamenti brevi, il bike sharing oggi rappresenta la forma di spostamento urbano più conveniente, sia in termini di tempo sia in termini economici.

Inoltre Mi muovo in Bici è una rete di collegamenti pensata per chi vuole vivere la città su due ruote, per chi preferisce sentirsi libero dal traffico cittadino e accedere ai servizi di trasporto regionali utilizzando un unico titolo di viaggio: Mi Muovo, la Carta unica di pagamento della mobilità regionale che permetterà con un unica tessera di usufruire da subito del servizio di bike-sharing, del  servizio di trasporto pubblico locale, già attivo in molte città, e in futuro anche del treno.

Le biciclette andranno ad affiancare i sistemi di bike sharing già esistenti nei vari comuni estendendo il parco mezzi e incrementando le possibilità di utilizzo da parte dei fruitori in quanto il nuovo sistema sarà attivo 24 ore su 24, utilizzabile da tutti (turisti e studenti da 16 anni) inoltre il sistema elettronico definito “aperto” permetterà al termine dell’utilizzo di collocare la bici in postazioni diverse da quella di prelievo, l'utilizzo della bici nella mezz'ora consentirà  di usufruire del mezzo in modo completamente gratuito.

La stessa tessera è valida su tutte le città della Regione aderenti al servizio: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Scandiano, Modena, S. Lazzaro di Savena (Bo), S. Giovanni in Persiceto (Bo), Ferrara, Ravenna, Forlì, Cesena.

La Regione Emilia-Romagna per arrivare ad una omogeneizzazione della accessibilità ai sistemi anche attraverso la condivisione sia della tecnologia sia di regole comuni condivise per l’accesso al servizio con l’avvio del progetto “Mi Muovo in bici”, si è fatta carico della fornitura delle biciclette complete di postazioni e tecnologie connesse.

La fornitura e la realizzazione del sistema è stato affidato mediante gara espletata dalla Regione alla Società Bicincittà.

Il Comune di Rimini nel 2013 ha provveduto, attraverso l'esecuzione di lavori e degli allacci ad installare le stazioni sul territorio e ad avviare il servizio che consta di 7 stazioni e 82 colonnine con 82 biciclette.

Inoltre successivamente l'Amministrazione ha sottoscritto la convenzione di gestione del servizio con la società Bicincittà, tale convenzione di durata di 9 anni prevede la manutenzione e gestione del sistema, senza esborso economico da parte dell'amministrazione, con la possibilità per la società affidataria di installare un numero determinato di totem pubblicitari.

La convenzione prevede inoltre  il posizionamento di ulteriori due ciclostazioni a spese e cura dello stesso gestore e manutentore.

La Provincia di Rimini inoltre ha aderito al progetto Adrimob con il finanziamento di una ulteriore ciclostazione aderente al servizio “Mi muovo in bici”.

Pertanto ad oggi il Comune di Rimini ha installate 9 ciclostazioni per un totale di 100 postazioni bici e altrettante biciclette:

 

  1. Piazzale C. Battisti (Stazione FS) - 22 biciclette/colonnine
  2. P.le Gramsci/Via Castelfidardo (mercato coperto) – 9 biciclette/colonnine
  3. Arco D’Augusto - 12 biciclette/colonnine
  4. Piazza Ferrari (Domus del Chirurgo) - 9 biciclette/colonnine
  5. Via Roma - 9 biciclette/colonnine
  6. Viale Vespucci (Marina Centro) - 12 biciclette/colonnine
  7. Piazzale Kennedy - 9 biciclette/colonnine
  8. Piazzale Boscovich- 9 biciclette/colonnine
  9. Castello Malatestiano - 9 biciclette/colonnine

 

Avvio del servizio

Dal Mese di Novembre 2013 la Società Bicicincittà effettua la Manutenzione e gestione del servizio.

Secondo i piani tariffari e le modalità di utilizzo e accesso al servizio stabiliti dalla Regione Emilia Romagna.

 

La società Bicincittà ha attivato tre punti vendita sul territorio:

- Centro Storico- Mi muovo in Bici Point- Via Montefeltro

- Stazione Ferroviaria- Sede Ufficio turistico IAT

- Zona Mare- Ple Fellini-Via Beccadelli- Sede Ufficio turistico IAT

 

L'adesione al servizio e l'acquisto della tessera può essere fatto anche su internet con spedizione a casa direttamente sul sito http://www.mimuovoinbici.it

Dallo stesso sito è possibile vedere tramite dispositivi mobili con accesso ad internet lo stato in tempo reale delle biciclette e delle postazioni.

 

Descrizione dei risultati a progetto concluso

 Rendiconto utilizzo Mi Muovo in Bici – ANNO 2014

 Totale prelievi biciclette n.1968 come di seguito articolato:

STAZIONE

N. PRELIEVI

Anfiteatro Romano

176

Arco d'Augusto

162

Castello Malatestiano

231

Domus del chirurgo

312

Fontana dei quattro cavalli

356

Mercato coperto

16

Piazzale Boscovich

125

Piazzale Kennedy

198

Stazione FF.SS

392

Referente a cui rivolgersi per eventuali chiarimenti:

Comune di Rimini - Ufficio Mobilità attiva, Arch. Tommaso Zappata tommaso.zappata@comune.rimini.it