La deliberazione di C.C. n.

Canone per le occupazioni effettuate con “Passo carrabile”

 

La deliberazione di C.C. n. 81 del 19/12/2017 ha introdotto il canone per le occupazioni effettuate con passi carrabili.

Ai fini dell’applicazione del canone sono considerati passi carrabili:

  • manufatti costituiti generalmente da listoni di pietra od altro materiale
  • appositi intervalli lasciati nei marciapiedi
  • modifica del piano stradale intesa a facilitare l’accesso dei veicoli alla proprietà privata.
  • accessi a raso che, in quanto provvisti di apposito cartello segnaletico sottraggono una porzione di suolo pubblico all’uso comune.

 

In quali casi non si paga il canone per il passo carrabile?

  • Il canone non si applica ai passi carrabili che consentono l’accesso ai portatori di handicap motorio.
  • Esclusivamente per l’anno 2018, è concesso l’esonero dal pagamento del canone ai soggetti che rinunceranno al cartello entro il 31 maggio 2018 (solo per i passi carrabili SENZA MANUFATTO SU SUOLO PUBBLICO).

 

Come si calcola il canone e quali sono le tariffe?

La superficie da assoggettare al canone si determina moltiplicando la larghezza dell’accesso per la profondità di un metro lineare convenzionale. In ogni caso per ogni singolo passo carrabile non si procede all'applicazione del canone per le superfici superiori ai 10 metri quadri.

La tariffa base per la determinazione del canone di concessione/autorizzazione e' graduata a seconda dell'importanza dell'area sulla quale insiste l'occupazione. A tale scopo il territorio comunale e' classificato in n. 3 categorie:

  • PRIMA: parte del centro urbano contenuto nel perimetro compreso fra la via Circonvallazione Occidentale, viale Tiberio, piazzale Vannoni, viale Matteotti, ponte dei Mille, via Savonarola, via Graziani, piazzale C. Battisti, via Dante Alighieri, via Roma, largo Martiri d’Ungheria, via Roma, via Bastioni Orientali, largo Giulio Cesare, via Circonvallazione Meridionale, Piazza Mazzini, Via Circonvallazione occidentale, piazza Malatesta. - tutte le vie, piazze e le aree pubbliche ubicate a mare della linea ferroviaria Pesaro – Ravenna.
  • SECONDA: tutte le vie, piazze e le aree ubicate a mare della SS n. 16 (via Flaminia, via Nuova Circonvallazione, via Popilia) non già ricomprese nella prima categoria ivi compresi i tratti all’interno del centro abitato della stessa SS n. 16.
  • TERZA CATEGORIA: tutte le vie, piazze e le aree del forese ubicate a monte della SS. n. 16.

Le tariffe, a cui vanno moltiplicati i MQ/ML (le frazioni inferiori al metro quadrato o al metro lineare sono arrotondate al metro quadrato o lineare superiore)  risultano pertanto così definite:

Cat. 1 € 25,696

Cat. 2 € 21,462

Cat. 3 € 17,082

Il pagamento del canone deve essere effettuato, in forma unitaria indipendentemente dal numero dei beneficiari, dal titolare del cartello segnaletico di divieto di sosta o dal proprietario dell’immobile a cui il passo carrabile consente l’accesso”. 

 

Come si paga?

  • Il pagamento del canone va effettuato su apposito conto corrente postale o tramite Bonifico.
  • I bollettini verranno spediti direttamente a casa del cittadino già pre-compilati.
  • Per il 2018 la scadenza del pagamento è il 31 ottobre, per gli anni successivi la scadenza è il 31/03.
  • Per importi superiori ad € 400,00 è possibile richiedere la rateizzazione fino ad un massimo di 4 rate con scadenza: 31/3, 31/5, 31/7, 30/9.
  • In caso di restituzione e/o di modifica delle condizioni di possesso il canone verrà conteggiato in dodicesimi (nella frazione di mese superiore a 15 giorni viene considerata l'intera mensilità).