Il primo passo per mantenere in salute il cane e il gatto è vaccinarlo contro malattie che potrebber

Vaccinazioni

30 Luglio 2015
Calendario sanitario delle vaccinazioni.

Il primo passo per mantenere in salute il cane e il gatto è vaccinarlo contro malattie che potrebbero costargli la vita, dal cucciolo per cui è indispensabile questa profilassi vaccinale per l'impatto con l'ambiente esterno, all'animale adulto che viene a contatto con batteri e virus di cui alcuni potenzialmente trasmissibili all'uomo. 
La vaccinazione è un'atto medico, non un "fai da te", vaccinare un animale malato può essergli letale per cui si rende necessaria una preventiva visita medica accurata con un controllo di eventuale presenza di parassiti intestinali che ridurrebbero la risposta anticorpale. 
La vaccinazione induce un'immunità attiva nell'organismo stimolandolo a produrre anticorpi contro gli antigeni con cui viene a contatto. Il cucciolo perde l'immunità conferitagli dalla madre verso i 40/45 gg. per cui è indispensabile cominciare le vaccinazioni in quest'epoca nella quale essendo privo di anticorpi potrebbe ammalarsi. Il contatto con feci, urina e liquidi organici infetti può veicolare agenti patogeni, infatti non bisogna esporlo all'ambiente esterno fin quando non abbia completato il programma di vaccinazioni.

Calendario sanitario mensile
marzo Prevenzione contro i parassiti cutanei: Zecche, Pulci, ecc.
aprile Prelievo del Sangue per l'accertamento della: Filariosi Cardio-Polmonare.
maggio Vaccinazione ANTIRABBICA.
giugno La Tosatura del Cane peggiora la sua tolleranza al Caldo.
luglio Se decidete di portare il vostro animale in Pensione, accertatevi che le Vaccinazioni non siano Scadute.
agosto Per evitare il mal d'auto al vostro animale usate farmaci specifici, chiedete informazioni al vostro Veterinario di fiducia.
settembre E' il mese ideale per vaccinare i cani contro la Leptospirosi.
ottobre I denti dei vostri animali devono essere regolarmente Controllati. Qualora fosse necessario devono essere sottoposti a pulizia.
 


Le malattie contro le quali normalmente si vaccinano i cagnolini sono:

Cimurro (C)
Epatite da adenovirus (E)
Parvovirosi (P)
Leptospirosi (L)
Rabbia (R)

Esistono poi anche vaccinazioni contro il coronavirus ( enterite virale ) e la "bronchite infettiva". Questi ultimi vengono solitamente effettuati solo a cani "a rischio".
Nei cagnolini che sono stati allattati dalla madre il ciclo vaccinale si inizia non prima delle 8 settimane di vita (sempre che non esistano condizioni epidemiologiche particolari) in quanto sino a questa età vi è la persistenza dei tassi anticorporali materni. Il ciclo segue uno schema che può variare secondo il giudizio del medico veterinario curante.
Uno possibile è il seguente; 4 iniezioni a distanza di 20 giorni una dall'altra in questo ordine:

CEP - CEP - L - L

La vaccinazione antirabbica è sempre da effetuarsi sopra i 4 mesi di età.
I richiami annuali saranno poi solo tre:

CEPL - L - (R)

Le prime tre sono quelle contro le quali si vaccina con la cosiddetta "trivalente".
Per il gatto esiste anche la possibilità di vaccinare contro la leucemia felina, vaccino utilizzato solo secondo il giudizio del medico veterinario curante.
Il ciclo di base si compone di due inoculazioni a distanza di 20 giorni. Anche nei gattini il vaccino contro la rabbia deve essere effettuato sopra i 4 mesi di età. Il richiamo annuale sarà poi di una sola iniezione +(R).

Temperatura basale
La temperatura si misura con un termometro per neonati introdotto delicatamente nell'ano dopo aver unto la punta con della vaselina.
E' assolutamente non significativo sentire le orecchie calde così come osservare la secchezza del tartufo per determinare un rialzo febbrile.
La temperatura normale, sia per i cani, che per i gatti è di 38 - 38,5 gradi centigradi. Ogni variazione deve essere segnalata al medico veterinario curante.

E' consigliabile portare l'animale a controllo medico almeno due volte l'anno sia per garantire un check-up completo, sia per gli eventuali richiami delle vaccinazioni.

 
Siti utili