Dopo la giornata contro la violenza di genere una proposta rivolta alla cittadinanza per continuare

Ti do i miei occhi - Cineteca comunale, un film sul tema della violenza ed educazione ai sentimenti

28 Novembre 2017
Questa sera presso la Cineteca comunale di Rimini proiezione di un film sul tema della violenza ed educazione ai sentimenti, a seguire dibattito a cura dell'Ass. Dire Uomo.
  • Locandina del film "Ti do i miei occhi"

Dopo la giornata contro la violenza di genere una proposta rivolta alla cittadinanza per continuare a riflettere su questo tema.  Questa sera, martedì 28 novembre, presso la Cineteca Comunale di Rimini alle ore 21.00 avrà luogo la proiezione del film "Ti do i miei occhi" sul tema della violenza ed educazione ai sentimenti. 
La storia raccontata da Iciar Bollain esce fortunatamente dal cliché, l'arte del regista spagnolo e degli interpreti è proprio nell'essere riusciti a farci entrare in quel vortice lento e distruttivo di un amore violento sebbene sincero. Pilar vive un incubo per dieci lunghissimi anni e da quell'uomo che la ama senza però essere in grado di contenere l'ira distruttiva che lo possiede, non riesce di allontanarsene.
Bollain racconta anche la storia delle persone che circondano la coppia, nelle loro posizioni intransigenti o più indulgenti.
La sorella, la madre e le amiche di Pilar, che tra discussioni o risate e commenti salaci sull'amore e gli uomini, aprono alla protagonista la porta della libertà. Una libertà soprattutto psicologica, difficile da riconsiderare dopo anni di violenza domestica durante i quali, si è persa la coscienza di sé ma sorpatutto il rispetto di sé.
A seguire la proiezione del film, un dibattito con il pubblico, introdotto dagli interventi di Donato Piegari, psicologo, e Stefano Romualdi, psicologo-psicoterapeuta, soci dell'Associazione Dire Uomo, centro di ascolto per uomini autori e potenziali autori di violenza.