La giornata rappresenta la più grande manifestazione globale contro la pena capitale.

Rimini aderisce alla Giornata Mondiale delle Città per la Vita/Città contro la Pena di Morte

30 Novembre 2017
Rimini aderisce alla ‘Cities for life’, la Giornata Mondiale delle Città per la Vita/Città contro la Pena di Morte promossa da Anci insieme alla Comunità di Sant’ Egidio.
  • Incontro con Amnesty
  • Incontro con Amnesty

La giornata rappresenta la più grande manifestazione globale contro la pena capitale. ‘Cities for life’ si svolge ogni anno nell’anniversario della prima abolizione della pena capitale (Granducato di Toscana, 30 novembre 1786): ad essa aderiscono 2163 città nel mondo (97 stati diversi). Il Comune di Rimini aderisce all’iniziativa illuminando con il giallo, colore che simboleggia l’impegno contro la Pena di Morte, alcune delle rotonde principali della Città in particolare:

- Via Tripoli

- Via XX Settembre

- Via Dante, Via Roma

- Via San Nicolò

- Via Flaminia Conca, Via Della Repubblica .

In occasione di questa importante giornata il Vicesindaco del Comune di Rimini, Gloria Lisi, ha partecipato ad un incontro con i ragazzi delle scuole superiori, presso l’ Aula Magna dell’Istituto Einaudi, a Viserba, insieme al rappresentante dell’ Associazione Amnesty International Gianpaolo Lorusso.

“Fa piacere vedere tanti ragazzi riuniti – commenta Gloria Lisi, Vicesindaco del Comune di Rimini – insieme per un occasione così importante. Parlare di diritti umani direttamente con un rappresentante di Amnesty international non capita tutti i giorni; mi piacerebbe poterlo fare ogni anno, vista anche l'attenzione che queste testimonianze dirette hanno sui ragazzi delle scuole”

IN ALTO: FOTO dell’incontro di questa mattina all’istituto Einaudi