I lavori in programma sono inserite nell’ambito del Psbo - il piano di interventi per la salvaguardi

Psbo, dalla III commissione parere favorevole alla variante al Prg per la realizzazione di una nuova cabina elettrica in piazzale Kennedy e di un nuovo tracciato interrato

14 Luglio 2017
La III commissione consigliare questa mattina ha dato parere favorevole alla variante al Prg per la realizzazione di una nuova cabina elettrica e di un nuovo tracciato interrato di linea elettrica di 15 kV, a servizio della vasca di laminazione in piazzale Kennedy, sulla parte terminale del collettore Ausa

I lavori in programma sono inserite nell’ambito del Psbo - il piano di interventi per la salvaguardia della balneazione messo in campo da Comune di Rimini, Gruppo Hera e Romagna Acque del valore complessivo di 154 milioni di euro - che prevede proprio in piazzale Kennedy una delle opere più complesse e importanti, riconosciuta come una delle principali opere idrauliche degli ultimi anni in Italia. Nello specifico, il progetto sottoposto al vaglio della III commissione consigliare riguarda il tracciato di una linea elettrica di 3200 mt. in cavo interrato, che si sviluppa dal centro storico fino a piazzale Kennedy, dove verrà realizzata la nuova cabina elettrica. In attesa che entri in vigore il il Piano Operativo Comunale (POC) -  lo strumento che localizza puntualmente le opere e appone eventuali vincoli espropriativi - tutte le opere pubbliche o di interesse pubblico vengono valutate in riferimento al PRG pre-vigente. Si è resa quindi necessaria una variante finalizzata alla localizzazione dell'opera a rete e delle opere accessorie.

L’intervento in corso in Piazzale Kennedy consentirà di realizzare un’importante infrastruttura di accumulo delle acque, con un volume complessivo di 39.000 metri cubi, con il duplice obiettivo di migliorare la sicurezza idraulica dei residenti rispetto agli eventi meteorici e la qualità della balneazione. Oltre al presidio idraulico, l’intervento comprende anche una complessiva riqualificazione dell’intera area, con la realizzazione di un belvedere. I lavori che da cronoprogramma dovrebbero concludersi entro l’estate del 2018, proseguono nei tempi prefissati: venerdì scorso infatti si è raggiunto un ulteriore step, con la riapertura del Piazzale lato mare, tornato fruibile per bici e pedoni. L’operatività del cantiere, che essendo in zona turistica sarà adeguatamente schermato, proseguirà per tutto il periodo estivo proprio per garantire la fine dei lavori nel più breve tempo possibile.