Per l’aggiudicazione e la definitiva alienazione degli immobili di proprietà comunale, infatti, si p

Il Comune mette all’asta nove beni comunali per un milione di euro. A Miramare un terreno edificabile da 658.000 euro

16 Aprile 2018
Sono nove i beni immobili di proprietà che il Comune di Rimini sta mettendo all’asta. Nove, fra fabbricati ed aree di cui una edificabile, siti in diverse parti della città, il cui valore complessivo posto a base d’asta è di 1.022.385 euro.

Per l’aggiudicazione e la definitiva alienazione degli immobili di proprietà comunale, infatti, si procederà in seduta pubblica il giorno 31 maggio 2018 alle ore 9 presso il Settore Patrimonio di via Rosaspina 7, mediante un’asta pubblica con il metodo delle offerte in busta chiusa, secondo le modalità di legge.

Si tratta di: due ex scuole elementari a Monte Cieco (62.000 euro) e a S. Cristina (138.425 euro); tre posti auto siti in via Rossa (rispettivamente 5.100 euro, 6.630, 6.630); di altri terreni in zona S.Lorenzo in Correggiano (131.000), via Crispi (3.600), via Consolare San Marino (11.000) e in via Copenaghen a Miramare, dove la richiesta a base d’asta raggiunge i 658.000 euro per essere un lotto edificabile 820 mq..

Alcune delle aree sono divenute in proprietà al Comune in esecuzione della normativa repressiva dell'abusivismo edilizio; dopo la demolizione degli abusi i terreni vengono venduti per essere restituiti all'originaria legittima destinazione. La ex scuola di S. Cristina è invece stata trasferita in proprietà al Comune dallo Stato, in attuazione della normativa sul federalismo demaniale.

La puntuale descrizione dei beni comprensiva della documentazione fotografica e catastale, è pubblicata  nella sezione “Avvisi di bandi”.