Con 16 voti favorevoli e 10 contrari, il Consiglio ha dunque approvato l’atto che raccoglie gli indi

Consiglio Comunale, approvato il Documento Unico di Programmazione

15 Settembre 2017
Il Documento Unico di Programmazione è stato al centro della seduta di ieri sera del Consiglio Comunale, che è tornato a riunirsi dopo la sospensione estiva.

Con 16 voti favorevoli e 10 contrari, il Consiglio ha dunque approvato l’atto che raccoglie gli indirizzi e gli obiettivi che devono guidare la predisposizione del bilancio e del Piano economico di gestione. Un documento – obbligatorio per gli enti locali - nel quale sono riepilogati i macro obiettivi divisi per settori che l’ente si è prefissato di raggiungere nei prossimi tre anni e le modalità operative con cui realizzarle.

Tra gli obiettivi principali indicati nel Dup nel campo dell’innovazione e partecipazione compare la digitalizzazione dei procedimenti amministrativi, la trasparenza e la spending review, l’ampliamento dell’esperienza Ci.Vi.Vo.; sul piano più strettamente economico si punta a continuare a garantire l’invarianza fiscale, l’armonizzazione contabile, il contrasto all’evasione fiscale. Non si arretra nel settore della riqualificazione urbana e valorizzazione del territorio, così come continuerà a essere centrale la rinascita dei contenitori culturali del centro storico, volano anche per la promozione turistica dell’intero territorio. Diverse anche le azioni strategiche per lo sviluppo economico del territorio, dalla rivitalizzazione del centro storico e del sostegno delle attività del commercio al dettaglio, allo sviluppo della Cittadella universitaria e più in generale del polo universitario riminese. Nel Dup vengono rafforzati due obiettivi su cui già l’Amministrazione è impegnata: l'incremento dei servizi di prossimità della polizia municipale e lo sviluppo di azioni straordinarie per il contrasto alla violenza di genere.

Il Consiglio comunale ha inoltre approvato l’ordine del giorno che modifica il regolamento comunale per la disciplina dei passi carrabili (15 favorevoli, 5 contrari e 4 astenuti) e la mozione presentata dal consigliere di Forza Italia Carlo Rufo Spina sulla “pulitura stemmi ed epigrafi celebrative palazzi comunali” (26 favorevoli). Bocciata invece la mozione presentata dal consigliere della Lega Nord Matteo Zoccarato su “Lotta a degrado e delinquenza presso parcheggi comunali” (6 favorevoli e 17 contrari).